HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno V  Numero 07

SETTEMBRE 2020


Chi fu la mitica Shannon Lee
________________________________________________________________________


Shannon Lee detta Huyh, e nata a Santa Monica Il 19 aprile 1969 , Shannon a differenza del fratello non aveva inizialmente percorso la stessa strada del padre. La sua passione era la musica e per tanto nel1987 si stabilì a New Orleans per frequentare corsi di canto e diplomandosi alcuni anni più tardi, partecipando a vari musical, opere e concerti corali. Nel 1993 compare nel film “Dragon la storia di Bruce Lee” facendo un cameo nella scena in cui Bruce Lee (interpretato da Jason Scott Lee), Linda e la troupe della serie Il Calabrone Verde festeggiano a casa del produttore , e Shannon è la cantante di un gruppo che interpreta California Dreamin deiThe Mamas & the Papas. Huyh Successivamente, viene scritturata nel film sbarre d’acciaio nel (1994) recitando con Lou Ferrigno. Lavorò poi in altre pellicole come Denaro sporco (1997), Enter the Eagles (1998), Blade (1998) e Lessons for an Assassin (2001). Oltre al cinema, è stata la presentatrice di WMAC Masters, uno show televisivo nel quale presentava gli artisti marziali in competizione ed è apparsa in un episodio della serie televisiva “Più forte ragazzi” (1998). Assieme alla madre, presiede la Bruce Lee Foundation, associazione no profit che preserva l’eredità e la filosofia di Bruce Lee. Ha collaborato come produttore esecutivo della serie televisiva “La leggenda di Bruce Lee” (2008), basata sulla vita del padre. Si è sposata nel 1994 con Ian Keasler, dal quale ha avuto una figlia, Wren, nel 2003.
LA LEGGENDA DI BRUCE LEE
A testimonianza di quanto la gente non riesca a smettere di pensare a Bruce Lee in tempi attuali in cui le serie tv hanno un notevole impatto, non poteva non nascere una serie tv dedicata alla vita di Bruce Lee. La Serie tv intitolata “La Leggenda di Buce Lee”, è prodotta in Cina ed è composta da 50 episodi . In Italia fu strasmessa da Rai 4 nel 2009, e fu’ ridotta a 30 episodi. Ad interpretare Bruce Lee, viene chiamato Danny Chan Kwok-kwan, noto anche da noi per dei film comici giunti qui dalla Cina , come “Shaolin Soccer” e “Kung Fusion”, e nel primo film, dove era il portiere della squadra , faceva proprio il verso a Bruce Lee vestendosi come lui nel film Game of death , e imitandolo nelle gestualità .
Bruce Lee Soccer
D’altronde l’imitazione o la citazione di Bruce Lee è un fatto ormai in uso da decenni e non parlo solo degli attori che si sono “sostituiti” e lui in versione Chloe, ma anche nelle anime, personaggi come Ken il guerriero hanno fatto il verso all’icona in questione. Per non parlare dei videogame, nello specifico del genere picchiaduro e tutti, molti combattenti richiamavano le fattezze , la tecnica o le movenze del mito.
Tanto per citare alcuni esempi : FEI LONG in Super Street Fighter, LEE in Tekken, DRAGON in World Heroes, LIU KANG in Mortal Kombat, JOE in Knuckle Joe, THOMAS in Kung Fu Master ecc. Bruce Lee compare anche in Ip Man 2 (nel finale qundo da bambino si reca dal maestro YIp)e YIp Man 3 (quando vi ritorna ormai grande). Farà una comparsa anche in “Ip Man Final Fight” dove però verrà rappresentato in maniera molto negativa. Stessa cosa accaduta in “Bruce Lee la grande sfida”, dove viene rappresentato in modo molto superfiaciale e come uno sbruffone violento, ossessionato dal voler incontrare Wong JAk Man, che all’interno del film , sembrerebbe il vero protagonista, o per lo meno, il buono. Forse il mito di Bruce Lee, nonostante questa nuova generazione di persone completamente disinteressate o quasi, non tramonterà mai, perché il suo spirito e la sua personalità erano troppo forti per finire nel pozzo della dimenticanza. Ma dopo tutto i punti di vista possono essere diversi e i pareri possono variare, ciò che importa è ciò che ha lasciato per i posteri.