HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 05

MAGGIO 2018


Consapevolezza senza scelta
________________________________________________________________________

La consapevolezza senza scelta è un percorso per la pace della mente. Significa avere consapevolezza e dimostrarla nel momento in cui le cose si stanno svolgendo, ma senza giudicare il momento nel quale si stia materializzando, sul fatto ad esempio che potrebbe risultare giusta o sbagliata. Bruce parla di come, "Esista una consapevolezza senza scelta, senza richiesta, una consapevolezza in cui non sia presente dell'ansia, in quello stato mentale dove la percezione ci verra' in aiuto al fine unico di riuscire a risolvere tutti i nostri problemi". La Consapevolezza senza possibilita' di scelta, invece, è essere l'osservatore obiettivo che ci fara' inesorabilmente allontanare un po' dalle nostre piu' varie e disparate situazioni, non facendo ricadere la colpa su' niente altro che possa rappresentare un modo o un altro di vedere le cose. Dì solo: "Ecco cosa sta succedendo, sto' percependo cosa sta' accadendo, ora cosa farò?" Ricorda, Bruce Lee ha usato soltanto una direzione", quella dell'autoconsapevolezza, perche' lui diceva sempre che non esiste "aiuto, ma soltanto autoaiuto". Se in questo preciso momento puoi raggiungere questo stato di consapevolezza, ma senza alcuna scelta, potrai raggiungere l'interezza fisica e spirituale, perché sei solo un essere vivente, ma dotato di volonta' e intelligenza. E' per questo che quando avvolte ci troviamo in una situazione molto particolare, potremo facilmente essere sopraffatti dalla rabbia o dall'ansia, e potremmo credere ad un certo punto di aver raggiunto una condizione ragionevole, ma poi facendo una riflessione profonda, ci rendiamo conto di non esserlo affatto. Quando ci troviamo molto vicino dal raggiungere un obbirttivo importante, non saremo sufficientemente sereni perché si possa riflettere in modo equo, ma trovandoci completamente al di fuori di un qualsiasi contesto, osservando altra gente, potremmo essere molto piu' obiettivi in quel dato momento. "La consapevolezza senza scelta", è essere in grado di mantenere quegli obiettivi, anche quando le cose non sembrano andare per il verso che ci siamo riproposti di seguire. "Consapevolezza senza scelta, significa non condannare, non giustificare. La consapevolezza funziona solo se ci è permesso di esprimerci senza interferenze di altri, ed essendo completamente liberi dalla schiavitu0 dei sistemi e delle regole." La consapevolezza ci portera' inevitabilmente alla scoperta di noi stessi, del nostro enorme potenziale.

"Possediamo un paio di occhi, ma la maggior parte di noi non vede realmente nel vero senso della parola. Devo dire che quando gli occhi sono usati esternamente, per osservare gli inevitabili difetti degli altri esseri. La maggior parte di noi è piuttosto veloce con la condanna prontamente attrezzata. Ma il vero vedere, nel senso di consapevolezza senza scelta, porta a nuove scoperte, e la scoperta è uno dei mezzi per scoprire la nostra potenzialità. " Bruce Lee, racconta spesso di questa idea di consapevolezza senza scelta, per restare in sintonia con "ciò che è". "Esiste ciò che è, solo quando non si pongono altri paragoni, e vivere con ciò che è essendo pacifici. " La presenza reale, il flusso reale, richiede partecipazione ed energia che siano altrettanto reali. Cio' che e' passivo è spento ed interrotto, per cui la consapevolezza non potra' mai e poi mai essere un qualcosa di passivo, la consapevolezza è attiva e solo questo. Altresi la consapevolezza potrebbe farci sentire a disagio, perché cerchiamo spesso di proteggerci dal nostro comune ascoltare noi stessi. così ci intorpidiamo, ci blocchiamo e ci nascondiamo dietro una parete per proteggerci, da qualcosa che potrebbe davvero ferirci. Ma quella stessa parete, impedira' alla nostra visione di arrivare alle corrette conclusioni. Attenti, Bruce ci esorta a non scegliere la nostra consapevolezza, per essere certi che ci capitino solo cose buone. "La consapevolezza non è mai esclusiva. Include tutto", tutte le nostre esperienze all'interno di cio' che puo' funzionare davvero. " Non richiedere mai un solo un momento di percezione, ma una consapevolezza continua, altrimenti potremmo diventare vittime di un continuo stato di indagine su noi stessi, dal quale poi non sapremo trarre conclusioni. " "Lo spazio creato tra ciò che esiste e ciò che dovrebbe essere, si chiama consapevolezza totale dell'ora, e non rappresenta affatto la disciplina della quiete". Il modo più semplice per spiegare questo stato, piuttosto, è come "giocare in modo libero". IL gioco libero senza giudizio, e' come quando da bambini giocavamo ad inseguire i nostri sogni e tutto cio' che ci faceva sognare di piu'. La consapevolezza senza alcuna scelta, riguarda l'idea di totalità. "L'ora, la completezza e l'assenza, rappresenta l'unico modo di lottare per dividere ciò che è indivisibile." Questa idea si collega con le altre filosofie di Bruce Lee: flusso, totalità, presenza, essere in armonia e relazione con il tuo ambiente e tutto ciò che ti circonda. "Non la convinzione o il metodo, ma la percezione giusta, che è la via per la verità. È uno stato di consapevolezza senza sforzo, consapevolezza flessibile, consapevolezza senza scelta. " L'adattabilità, non lo sforzo, porta a comprendere il significato più ampio di verità, integrità e armonia. "Per capire e vivere ora, ci dovra' essere per forza di natura, la morte per ogni cosa. Morirai continuamente ad ogni esperienza acquisita, in uno stato di consapevolezza senza scelta per ciò che è ". Lascia perdere qualsiasi cosa che non ti serve. L'esperienza è un insegnante, quindi impara la lezione e vai avanti. Sii in questo stato di consapevolezza, di gioco, di scoperta del tuo sé. Scopri la tua essenza e la fonte della tua felicità. "Io Bruce Lee, morirò un giorno senza aver soddisfatto tutte le mie ambizioni, ne sono grandemente certo. Tuttavia, non ho paura di morire. Vado avanti, e lo faro' sempre, perché tutto quello che ho fatto, l'ho fatto in modo spontaneo e sincero, con tutto il cuore e al meglio delle mie capacità. Cosa mai potri chiedere di più? "Bruce Lee"....