PUBBLI-MAGGIO2018-2.gif (22661 byte)

Archivio  anno 2016/2017/2018/2019

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno IV  Numero 11

NOVEMBRE 2019

 JKD NEWS il mensile del JKD

  

Proteggere l’eredita’ di Bruce Lee un dovere e un bene di tutti noi
Nonostante il numero di persone in tutto che idolatra Bruce Lee sia diventato a carattere gigantesco, è ovvio che fra’ i tanti, il suo più grande fan rimane ancora sua figlia, Shannon. Bastera’ sentirla raccontare di suo padre, dalla sua stessa voce, per potersi compenetrare appieno nel mare infinito delle star marziali a livelli mondiali. "Qualcuno mi ha chiesto una volta,": come ci si sente ad essere la figlia di Bruce Lee? Per me e’ come esere folli'", ci ha risposto in un'intervista del 2009. Poi ha continuato a dire, "A parte ogni scherzo, è fantastico e rappresenta tutta la mia vita, ma nonostante cio’, sono riuscita a rimanere sempre quello che sono adesso, una persona come tutte le altre”. In qualità di CEO Bruce Lee Enterprises, Shannon Lee ha 
..........................................
Storia vera del Wing Chun di Yip Man
Nel mese di dicembre 2016 e’ stato prodotto in Asia il film "Yip Man 3", arrivando in pochi giorni, nelle sale degli Stati Uniti in forma limitata. Ancora una volta, e come le puntate precedenti, il film è stato diretto da Wilson Yip Wai-Shun e interpretato da Donnie Yen. La produzione è stata caratterizzata da un ottimo cast di attori e stuntmen, tra cui va’ rivolta particolare attenzione a Mike Tyson, che si e’ addirittura rotto un dito durante le riprese; Danny Chan, che interpreta Bruce Lee, un ruolo che gli è familiare perché ha inpersonato il re delle Arti Marziali nella serie "La leggenda di Bruce Lee" (2008) e l'ha anche imitato in "Shaolin Soccer"; Liang Chia-Jen, ben noto agli amanti del cinema di Hong Kong, con 139 film nella sua filmografia; Kent Chen
.................................
Il perche’ della filosofia nel Jeet Kune Do
Perche’ nel Jeet Kune Do esiste tanta filosofia? In che modo Bruce Lee divenne filosofo? Bruce ha scritto un saggio per spiegare il perché si interessasse tanto alla filosofia e su cosa sperava di farne. All'inizio di questo saggio Bruce risponde alla domanda che la gente gli poneva di continuo, specie dopo il completamento di The Big Boss: "Che cosa mi ha fatto abbandonare la carriera negli Stati Uniti e tornare a Hong Kong per girare film cinesi?"
Scrive:“Forse la sensazione generale era che fosse un inferno dover lavorare sui film cinesi poiché l'industria cinematografica cinese era ancora così sottosviluppata, ma soprattutto non era ancora pronta per poter fronteggiare il colosso Americano. Alla domanda di cui sopra non trovo alcuna spiegazio ........................................

Bruce Lee aggredito da sette combattenti di Karate all'aeroporto Giapponese
Questo e’ uno dei nostri articoli basato sulle curiosita’ o eventi particolari occorsi al nostro grande maestro Bruce Lee, che un tempo fu’ attore del cinema di Hong Kong e nello stesso tempo lo divenne con pieno merito anche del cinema americano, regista, artista marziale, filosofo e fondatore dell'arte marziale e filosofia il Jeet Kune Do, tratto in gran parte dalla sua formazione in Wing Chun Kung Fu con il gran master YIp Man. Bruce Lee era il figlio della star dell'opera cantonese Lee Hoi-chuen, che era capo di una compagnia teatrale cinese, che faceva tourne’ in tutto il mondo.

È ampiamente considerato da commentatori, critici, media e altri, come uno degli artisti marziali più influenti di tutti i tempi .....................................................
Difesa Personale femminile e arti marziali in cosa consistono
In questo articolo parleremo dell’argomento difesa personale e arti marziali e lo faremo presentando l’argomento in modo corretto e piu’ giusto possibile, cioe’ sul logico fatto che siamo davanti a delle situazioni che sono piene di programmi, soprattutto di difesa per le donne, nei quali programmi, cio’ che e’ contenuto in essi non e’ altro che la via più breve verso il piu’ blando fallimento. Il termine "Difesa Personale" risulta moltissime volte incomprensibile dalla maggior parte del pubblico femminile in genere, e rischia molto piu’ avanti di assumere una connotazione negativa, che fin dal principio può condurre l'utente completamente fuori bersaglio. Il problema vero è che questa etichetta o modo di definire un sistema di difesa, porta inevitabilmente .........................................






JKD NEWS Periodico di informazione sportiva di Arti Marziali  - Aci S.Antonio - CT   - 342.8847944   -  info@jkdnews.it