PUBBLI-MAGGIO2018.gif (26942 byte) PUBBLI-MAGGIO2018-2.gif (22661 byte)

Archivio  anno 2016/2017/2018

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 06

GIUGNO 2018

 JKD NEWS il mensile del JKD

IL Jeet Kune Do non e' stato ideato per essere sport
Chi pratica uno sport da combattimento si allena duramente per prepararsi a combattere aggressivamente contro qualsiasi avversario gli capiti in un ring. Molti di voi si saranno chiesti se per praticare certi tipi di sport bisogna essere violenti fin dalla nascita; be’ non è detto che sia cosi’, poiché mi è capitato di conoscere molte persone che sul ring ci davano dentro, ma se avessero dovuto combattere per strada e dimostrare la loro vera identita’, in un contesto del tutto diverso da quella che e’ la consuetudine dell’allenamento perfetto su un ring, be’ hanno dimostrato di avere molta paura e la loro determinazione e cattiveria, era sparita immediatamente, soprattutto trovandosi di fronte a soggetti che oltre a muoversi in modo veloce e imprevedibile, colpivano in modo efferato e senza alcuna pieta’, non collaborando e soprattutto non aspettando...........continua
Qualcosa di veramente reale
"In qualche modo, prima o poi, un giorno, sentirai:" Ehi, questa è davvero qualità. Questa persona possiede davvero delle qualita' vere. Mi piacerebbe un giorno essere come lui. "Bruce Lee". Siamo ancora oggi attratti da Bruce Lee, da cio' che Egli era e da cio' che rapprentava, le sue esibizioni furono così magnetizzanti per il semplice fatto che vi era una autentica energia che fuoriuciva molto forte da lui. Rappresentava l'obiettivo finale di Bruce Leeb, l'essere conosciuto per la sua straordinaria qualità e realtà. Per raggiungere tale realtà, Bruce conosceva davvero se stesso e non si distrasse mai mostrando un'immagine falsa di se' stesso o cercando una strada facile senza difficolta'. Ha rappresentato davvero una parte importante della vita di Bruce, lavorare per rimanere nella realtà di come egli fosse sul serio, per cercare di...............................continua
Usa un non metodo come metodo, avendo l'assenza di limiti come limite
BRUCE LEE HA SVILUPPATO, LUNGO IL CORSO DELLA SUA ESPERIENZA NEGLI ANNI, UNA SUO PERSONALE MODO DI ESPRIMERSI NEGLI ANNI IN CUI STAVA PERFEZIONANDO IL SUO BAGAGLIO MARZIALE, UN SISTEMA DI LOTTA E COMBATTIMENTO CHE LUI FORGIO' COL NOME DI JEET KUNE DO(TRADOTTO SIGNIFICA LA VIA DEL PUGNO INTERCETTANTE). L'ARTE POSSIEDE COME SUA PROPRIA RAPPRESENTAZIONE SIMBOLICA, CIO' CHE CHIAMIAMO IL SIMBOLO DEL CUORE DI BRUCE LEE, E UTILIZZA IL SUO MOTTO PRINCIPALE: USA UN NON METODO COME METODO, AVENDO L'ASSENZA DI LIMITI COME LIMITE. Il termine Jeet Kune Do, fu coniato e messo in uso nel 1967 da Bruce Lee, nel tentativo di dare un nome alla sua espressione.........................................continua
Intervista a Ted Wong
Era una giornata che poteva sembrare come tutte le altre, di quelle che ti passano via davanti senza che uno se ne accorga, di quelle in cui un comune praticante, si ritrova a fare tutt'altro prorpio in quel giorno. Invece, proprio in quel giorno chi ti ritrovi nella tua comune sala di allenamenti quotidiana? Ma naturalmente uno dei piu' importanti fra' i personaggi che hanno orbitato attorno al mondo del nostro JKD, un uomo che ha contribuito a fare la storia della nostra arte, stiamo parlando di Ted Wong, il grande guerriero. In questo articolo, vi faremo leggere di una fra' le tante interviste che gli hanno proposto durante un suo stage in italia, e in lingua italiana, ve la riproporremo:
Ted puo' dirci quando incontro' Bruce Lee?.............................................continua

LA VITA DI BRUCEE LE


                                      

JKD NEWS Periodico di informazione sportiva di Arti Marziali  - Aci S.Antonio - CT   - 342.8847944   -  info@jkdnews.it