HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno V  Numero 04

GIUGNO 2020


Verita’ vera, ascoltate solo Bruce Lee
________________________________________________________________________

La veritÓ fu’ un concetto importante per Bruce Lee, e la possiamo trovare nel suo diario, con moltisimi scritti su tale argamento. Ma il modo in cui usava tale parola, "veritÓ", non fu’ il descrivere un fatto che poteva essere tale oppure il suo opposto. Lui scrisse e tratto’ molti argomenti ricchi di diverse sfacettature, cioe’ di come poter decrivere una verita’, che da li’ a poco avrebbe dovuto assumere una definizione molto profonda, ricca di filosofia e spirituale veritÓ, concetti che Bruce utilizzava spesso per dare una identificazione alla forza del Tao. ╚ per questo che la chiamava La veritÓ vera. "La parola Tao non possiede un equivalente esatto in lingua inglese, per cui per renderla in un certo modo, in un suo particolare principio o in una sua legge ben precisa, la si dovrebbe guardare sempre in un certo modo, diremo speciale, altrimenti si rischierebbe di dargli un'interpretazione troppo ristretta e limitata di essa. “Sebbene nessuna parola possa sostituirsi al suo significato, ho usato la parola veritÓ per definire essa stessa”. Bruce capi’ che la VeritÓ in se’ stessa Ŕ il Tao, che e' la via dell'universo. La veritÓ non la troviamo in nessun luogo ed e’ dappertutto nello stesso tempo, per cui si trovera’ sempre un piccolo frammento di VeritÓ in tutte le cose. Questa Ŕ la via della natura. "La veritÓ Ŕ una strada senza sentieri, una strada che non Ŕ una vera strada. Essa e’ l'espressione totale che non ha nÚ prima nÚ dopo. Come possono esserci metodi e sistemi con cui arrivare a qualcosa che sta vivendo? In ci˛ che Ŕ statico, fisso, morto, pu˛ esserci una certa via, un percorso gia' definito, ma non sara’ mai quello che proprio adesso stiamo vivendo. "La vera veritÓ, Ŕ qualcosa che Ŕ viva, qualcosa con cui siamo in relazione e che avviene al momento presente. Posso avere la mia veritÓ e tu puoi avere la tua veritÓ, ma esiste veritÓ in ogni cosa e per tale ragione non dovremmo mai impuntarci l'un l'altro per essa. "La veritÓ viene quando la tua mente e il tuo cuore sono purgati da ogni senso di sforzo e a te non interessa di diventare qualcuno. ╚ lý quando la tua mente Ŕ molto tranquilla, ascoltando senza tempo tutto. "Se vuoi che la veritÓ venga a galla prima che tu la scopra, non dovrai mai essere favorevole o contrario. La lotta tra’ favorevoli e contrari Ŕ la peggiore malattia della mente. Trovare Il modo perfetto di stare nella giusta situazione, risultera' difficile solo per chi sceglie e sa' scegliere. Quando prendi posizione a favore o contro, stai separando l'universo invece di affrontarlo nel suo insieme. Se segui il flusso della VeritÓ, allora non sentirai alcuna resistenza o lotta con l'universo. "La VeritÓ che ci rendera’ liberi non Ŕ come un oggetto di nostra conoscenza, ma sara’ vissuta con la stessa consapevolezza." Di solito possiamo percepire quando qualcosa Ŕ destinato a confondere o illuminare. Qual Ŕ l'esatta essenza di ci˛ che sto dicendo? Tutto questo proviene da un luogo di paura e rabbia, o piuttosto di gioia e amore? Se ti fa sentire rabbia e paura, presta attenzione al sentimento che ne deriva. Le esperienze e le idee che ti fanno sentire in armonia con la natura, sono utili guide nella tua ricerca della VeritÓ. "Ho detto prima, che la veritÓ non si trova da nessuna parte, tanto meno su’ una mappa. La tua veritÓ Ŕ diversa da quella mia, e quella mia diversa dalla vostra. All'inizio si potrebbe pensare che questa sia la veritÓ, ma in seguito scoprirai un'altra veritÓ, cosicche’ la prima veritÓ verra' scoperta, sara’ prestissimo negata, ma in effetti e' solo cosi' che si Ŕ pi¨ vicini alla veritÓ. Forse quando avremo trovato di pi¨ su ci˛ che non Ŕ la veritÓ, saremo molto pi¨ vicini alla stessa veritÓ. " "Crea immediatamente un'atmosfera di libertÓ in modo che tu possa vivere e scoprire per te stesso ci˛ che Ŕ vero, in modo da essere in grado di affrontare il mondo con la capacitÓ di comprenderlo e non solo di conformarti ad esso." Un principio fondamentale della filosofia di Bruce Lee, fu’ l'indagine indipendente. Devrai sempre sforzarti di cercare la veritÓ in modo indipendente, al di fuori di qualsiasi istituzione, e prendere tutte le informazioni che ti servono in modo neutro. "Troveremo la veritÓ quando esamineremo il problema. Il problema non Ŕ mai separato dalla risposta; il problema Ŕ la risposta. La comprensione del problema Ŕ la dissoluzione del problema. ╚ un errore pensare che si possa stabilire una definizione universale per la verifica ". Se ti sei mosso verso questo sentiero della VeritÓ, stai per inciampare lungo la strada, perchÚ Ŕ inevitabile che ti imbatterai in problematiche gia’ stabilite e persino in un ostacolo dentro di te, nel tuo background culturale o in cio’ in cuiti ha fatto crescere. Su’ questa strada dovrai affrontare i tuoi pregiudizi. Potrai riuscire a mantenere le tue veritÓ, ma dovresti confrontarti regolarmente con te stesso per vedere se esse rimarranno vere. "Sono un uomo che cambia spesso da sempre." Molte veritÓ a cui ci aggrappiamo follemente, sono solo tradizioni, non veritÓ universali. "Le vie della veritÓ consistono nel cercare solo e soltanto la veritÓ, la consapevolezza della veritÓ, la percezione della veritÓ, la comprensione della veritÓ, l'esperienza della veritÓ, la padronanza della veritÓ, dimenticare la veritÓ, dimenticare la portatrice della veritÓ, il ritorno alla fonte primaria dove la veritÓ ha le sue radici e il suo riposo nel nulla. " "Non puoi organizzare la veritÓ, perche' sarebbe come cercare di mettere mezzo litro d'acqua nella carta da regalo e poi pretendere di modellarla". C'Ŕ un elemento di veritÓ in ogni cosa, ce lo insegna la stessa natura. Se sei un ricercatore della veritÓ, allora stai cercando gioiosamente queste esperienze. "Metti la mente a fuoco e rendila vigile in modo che possa immediatamente intuire la veritÓ che si trova dappertutto. Per intuire tale veritÓ, la mente deve essere emancipata e liberata radicalmente dalle vecchie abitudini, pregiudizi, processi di pensiero restrittivi e persino il pensiero ordinario stesso. " La vera veritÓ Ŕ un processo continuo che nel proprio viaggio, e' come un cercatore di saggezza e di trasformazione. Hanno un grande significato sia l’una che l’altra.