HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 06

GIUGNO 2018


Usa un non metodo come metodo, avendo l'assenza di limiti come limite
________________________________________________________________________

BRUCE LEE HA SVILUPPATO, LUNGO IL CORSO DELLA SUA ESPERIENZA NEGLI ANNI, UNA SUO PERSONALE MODO DI ESPRIMERSI NEGLI ANNI IN CUI STAVA PERFEZIONANDO IL SUO BAGAGLIO MARZIALE, UN SISTEMA DI LOTTA E COMBATTIMENTO CHE LUI FORGIO' COL NOME DI JEET KUNE DO(TRADOTTO SIGNIFICA LA VIA DEL PUGNO INTERCETTANTE). L'ARTE POSSIEDE COME SUA PROPRIA RAPPRESENTAZIONE SIMBOLICA, CIO' CHE CHIAMIAMO IL SIMBOLO DEL CUORE DI BRUCE LEE, E UTILIZZA IL SUO MOTTO PRINCIPALE: USA UN NON METODO COME METODO, AVENDO L'ASSENZA DI LIMITI COME LIMITE. Il termine Jeet Kune Do, fu coniato e messo in uso nel 1967 da Bruce Lee, nel tentativo di dare un nome alla sua espressione di marzialista. Lee lottò contro se' stesso nel dare un nome alla sua arte, mentre si allontanava costantemente da qualsiasi tipo di cristallizzazione(e quindi limitazione)della sua essenza, tuttavia il semplice bisogno di riferirsi ad esso in qualche modo concreto, vinse e il Jeet Kune Do nacque. L'idea di intercettare, è la chiave fondamentale da imparare se si vuole praticare il JKD, che sia l'intercettazione della tecnica del tuo avversario o il suo intento. I principi guida di base sono: semplicità, immediatezza e libertà assoluta, in fine, liberazione totale e completa da ogni imposizione tecnica di qualsivoglia genere, essere liberi dal seguire qualsiasi tipo di forma per riuscire ad apprendere, liberta' da istituzioni, scuole, lignaggi di provenienza e soprattutto liberta' dall'appartenere ad un casato, scuola o istituto di qualsiasi tipo si voglia, la forma senza alcuna forma(Sii senza forma come l'acqua- "Be Water my Friend's). Le tecniche e le filosofie del JKD possono essere applicate al combattimento reale e alle situazioni di vita impegnative, o usate per difendersi da aggressioni, su strada, al lavoro, in macchina o in qualsiasi posto ci si possa trovare. Il Jeet Kune Do è costituito da tecniche fisiche e filosofiche, proprio per volonta' del suo costruttore, applicate e e ben assimilate, essendo che richiedono all'individuo di allenarsi al loro stato più avanzato, in modo tale da metterci in condizioni di affrontare le diverse situazioni che possono venirsi a creare combattimento o ad una situazione personale difficile, gli strumenti necessari siano disponibili nel momento e può essere eseguito senza pensare. Jeet Kune Do celebra la coltivazione e l'onesta autoespressione dell'individuo rispetto a qualsiasi stile organizzato.
SIMBOLO DEL CUORE DI BRUCE LEE:
simb-bl.jpg (21041 byte)


"Ricerca la tua esperienza. Assorbi ciò che è utile. Rifiuta ciò che è inutile. Aggiungi ciò che è essenzialmente tuo. Bruce Lee ha creato questo simbolo come una rappresentazione del culmine della sua stessa auto-coltivazione. Questo simbolo è la finale di una serie di quattro che mostrano questa progressione. Le fasi di coltivazione sono:
1. Parzialità: la corsa agli estremi
2. Fluidità: le due metà di un tutto
3. Vuoto: la forma senza forma
4. Jeet Kune Do
Il simbolo finale che rappresenta l'approccio alla vita di Jeet Kune Do e Bruce Lee è un simbolo yin yang pieno circondato da frecce. Le frecce rappresentano l'interazione costante dei complementi di yin e yang. Infine, la frase cinese che circonda il simbolo si traduce in: non usare come via; senza limitazioni come limite.
"Essere sempre te stesso. Esprimiti. Abbi fiducia in te stesso ".