HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 06

GIUGNO 2018


L' editoriale
________________________________________________________________________

IL mese di giugno e' arrivato, e la nostra redazione, come da grande serieta' e da impegno preso con i nostri lettori, pubblica anche in questo mese il nuovo periodico mensile sul JKD, su Bruce Lee e sulla sua vita passata fra' le molte, tante difficolta', che ha vissuto, per riuscire a diventare quel personaggio, che grazie alla sua caparbieta' e i sacrifici fatti oggi e' diventato. Lui e' una icona nel campo delle arti marziali, e lo dobbiamo a lui se oggi siamo possessori di una enorme conoscenza nel campo del kung fu tradizionale e delle arti marziali in genere, perche' e' tramite la sua grande filosofia e i suoi assidui studi e ricerche, se oggi siamo in grado di emularlo, in fatto di conoscenza e saggezza. Fisicamente risulta impossibile per tutti, riuscire a copiarlo e ad avere quelle sue caratteristiche fisiche, che solo lui poteva possedere, grazie alla sua grande grinta e a quella divinita' che era innata dentro di lui. Purtroppo ancora oggi sono tanti gli interrogativi che ci spingono a ricercare e a constatare del perche' di questa sua morte improvvisa, arrivata per stroncare quella speciale personalita' e carattere che lo distingueva fra' tanti praticanti di arti marzali, ma che lo rendevano un uomo speciale a tutti gli effetti. Grazie all'intuizione che ha avuto, mettendo per iscritto quasi tutto il suo sapere e le sue volonta', volonta' che ci giungono su suoi diari o blocchetti, oggi possiamo dire di conoscere abbastanza bene l'uomo e l'artista marziale Bruce Lee, a 360 gradi, e possiamo affermare con certezza, che tutto cio' che oggi pratichiamo, e la filosofia di cui parliamo, sono cose importanti che Bruce ha costruito per se' e per le generazioni future, generazioni che dovrebbero cercare sempre e comunque, quella finta unione che non e' altro che una discussione di circostanza, tenuta in piedi da qualcuno che cerca davvero di unire i popoli e le razze, come Bruce faceva ai tempi, cercando a sua volta di mantenere la pace e l'amicizia fra' le scuole, ma molto spesso non riuscendo affatto in tale impresa . Possiamo girare tutte le organizzazioni presenti nel mondo, ufficiali e non, ma vi assicuro che non troveremo, ne' mai potremo trovare persone che la pensano allo stessa maniera di un altro, che possano mostrare movimenti o tecniche uguali ad un altro, ne' mai la penseranno in modo uguale ad un altro. Ma qui secondo noi sta' il bello, perche' e' giusto che sia cosi', perche' queste disparita' o diversita', esistono per arricchire altre persone, e cosi' arricchirsi poi a vicenda, perche' anche Bruce ha sempre detto che quello che puo' andare bene per me, puo' non adare affatto bene per un altro, perche' siamo e dobbiamo essere diversi, altrimenti non si spiegherebbe perche' anche in natura, esistono le diversita'..Dunque noi cercheremo sempre di arricchire i nostri lettori e ricercatori, a ricercare, a scoprire se possibile cose nuove, perche' l'istruzione, la conoscenza e il progresso mentale e' un diritto di tutti. Un arte marziale non dovrebbe essere pregotiva solo di gente ricca, ma anche i meno abbienti e i piu' poveri hanno lo stesso diritto di conoscerla e praticatla, a prescindere dal colore della loro pelle, religione, nazione o cultura. Noi ci sforziamo ogni giorno, ogni mese e anno, di informare gratuitamente tutte le persone che vorrebbero conoscere meglio l'arte e il personaggio Bruce Lee, cercando di aiutare spingere e promuovere tale iniziativa, in modo da aiutare chi non se lo puo' permettere, di studiare ed allenarsi in modo serio, infondendo coraggio e volonta', facendolo nello stesso tempo in modo onesto, sia economicamente che intellettualmente, perche' come sempre sosteneva il mestro Bruce, e' molto difficile che ci si esprima in modo onesto e non condizionato da alcun fattore, ne' umano ne' tecnico. Auguriamo a tutti voi una buona lettura.