HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 06

GIUGNO 2018


Bruce Lee e le sue grandi innovazioni
________________________________________________________________________

La figlia di Bruce Lee Shanon,riflette sulle filosofia e l'ispirazione che il suo defunto padre coltivò durante la sua acclamata carriera e vita marziale. Ho spesso detto che se mio padre fosse stato solo una star del cinema d'azione di kung fu, che negli anni '70 ha realizzato quattro film marziali, lo avrei considerato un fatto davvero divertente. Ma Bruce Lee era molto più di questo. Mio padre era un insegnante, un padre di famiglia, un artista marziale, un filosofo e un innovatore che è diventato un'icona culturale perché ha vissuto attivamente la sua filosofia di autorealizzazione. Questo è ciò che mi spinge a mantenere in vita la sua eredità. E questa è l'energia che continua ad ispirare moltissime persone in tutto il mondo di oggi. Mio padre documentò il suo processo personale, nei suoi innumerevoli scritti e coltivò se' stesso per diventare presto un individuo con qualità quasi sobrumane. La sua energia ha affascinato il pubblico e motivato le persone ad agire. Volevo che le persone potessero accedere alla sua profondità, ma anche alle sue filosofie, in modo che potessero arricchire e responsabilizzare gli altri a far si che le loro vite, potessero risultare migliori. La filosofia di mio padre, mi ha aiutato molte volte quando stavo lottando. Sono state anche un bellissimo promemoria per me per continuare a seguire la mia strada, vivere il mio scopo e affrontare le molte difficoltà. Shanon a questo riguardo, fa' una classifica elencando i sette punti piu' importanti della filosofia del Jeet Kune Do, che poi sono i punti importanti presenti e gia' indicati negli scritti, di suo padre:
1. "La medicina che sarebbe dovuta servire per alleviare la mia sofferenza, , ma non l'ho presa. ho capito che il disturbo, proveniva da me stesso, ma non l'ho voluto ne' osservare ne' dargli retta fino a questo momento. Ora mi sto' accorgendo che non troverò mai la luce a meno che, come una candela, io abbia il suo stesso carburante. "
Nel 1993, mio fratello Brandon Lee morì improvvisamente a causa di un incidente sul set del suo film, The Crow. Stava entrando nel suo ruolo di attore e stava progettando di sposarsi in poche settimane quando la sua vita fu interrotta. Il modo casuale e improvviso con cui la sua vita finì, mi scosse fino al midollo e mi getto' in una profonda depressione per diversi anni. Nel profondo del mio dolore, stavo guardando attraverso gli scritti di mio padre e questa citazione mi ha sollevato dalla mia oscurità. Operazione Passo: inizia a notare dove stai lottando nella tua vita; potrebbe essere qualcosa di grande o piccolo. Iniziare a registrare le tue osservazioni senza giudizio. Decidi di muoverti in una direzione positiva e cerca gli strumenti che sono là fuori che ti aiuteranno con un movimento costruttivo. Continua ad andare avanti e celebra ogni vittoria.
2. "Svuota la mente, sii senza forma, senza forma come l'acqua. Ora metti l'acqua in una tazza, diventa la tazza, metti l'acqua in una bottiglia, diventa la bottiglia, la metti in una teiera, diventa la teiera. Ora l'acqua può scorrere o può schiantarsi. Sii acqua, amico mio. "
Questa è la citazione più famosa di mio padre. L'idea centrale di essere come l'acqua viene dal taoismo, una filosofia cinese vecchia di 2.500 anni. Mio padre era istruito nel taoismo come giovane studente di arti marziali, ma aveva anche un modo di interpretare queste antiche idee in modo che più persone potessero capirle. Se sei come l'acqua, puoi cambiare forma in qualsiasi forma e scorrere intorno a qualsiasi ostacolo con facilità."Vivere come Bruce Lee è essere fluido come l'acqua e fare il proprio viaggio". Operazione Passo: la prossima volta che ti trovi di fronte a un ostacolo o ad alcune critiche, non diventare rigido, combattivo o difensivo. Sentiti come se stessi scorrendo intorno al problema come un ruscello che scorre facilmente attorno a un masso gigantesco.
3. “Walk on.”
Gli anni tra The Green Hornet e i film di Hong Kong sono stati spesso difficili per mio padre. A Hollywood non gli venivano offerti i ruoli che riteneva di meritare, si sforzò di sostenere la nostra famiglia e si infortuno' molto seriamente alla schiena. A mio padre è stato detto che non sarebbe mai più stato in grado di praticare arti marziali e che non avrebbe mai più potuto camminare normalmente. Ma ha preso una chiara decisione di non credere ai dottori e si è assunto la responsabilità di ricercare il suo corpo e guarire se stesso. "Walk on" era una frase che ha scritto sul retro dei suoi biglietti da visita per ricordardarsi di questa decisione, di rimanere positivo e di andare sempre avanti.
.4. "Il mio obiettivo principale definito".
Nel 1969, quando aveva 29 anni, Bruce Lee traccio' un grande traguardo che servi' per se stesso, per impegno e direzione. Ha chiamato questo scopo il "Mio Definito Obiettivo." "Io, Bruce Lee, sarò la prima superstar orientale più pagata negli Stati Uniti. In cambio offriro' le prestazioni più emozionanti e daro' il meglio della qualità, nella capacità massima che potra' raggiungere un attore. A partire dal 1970, raggiungerò il massimo della fama mondiale e da allora in poi fino alla fine del 1980, avrò in mio possesso 10.000.000 di dollari. Vivrò nel modo in cui mi piace e raggiungerò l'armonia interiore e la felicità. " Tina Roth Eisenberg, fondatrice di Creative Mornings e Tattly, sta lanciando una collezione di Bruce Lee Tattly basata sulla sua filosofia con disegni fatti a mano. Quest'anno è stata anche ispirata a scrivere il suo Definite Chief Aim: "Io, Tina Roth Eisenberg, costruirò la più grande comunità creativa globale, conosciuta per i suoi eventi di persona e per il suo rolodex online per l'industria creativa. Questa comunità sarà conosciuta per la sua inclusività, generosità, uno spazio sicuro per le menti creative che la pensano allo stesso modo. Questa organizzazione abbatterà i vari muri tra' le culture straniere, aprirà porte e creerà opportunità per i propri membri. Inoltre, il successo della mia attività mi consentirà di sostenere finanziariamente e guidare le persone creative di tutto il mondo. Il mio percorso mi fornirà giorni interessanti, fino alla fine. " Operazione Passo: scrivi il tuo Definite Chief Aim. Sogna in grande e ricorda che un obiettivo è una direzione ispirata da perseguire, non una prigione rigida. Ovunque il tuo obiettivo ti porti, fluisci come l'acqua.
5. "Assorbi ciò che è utile, rifiuta ciò che è inutile e aggiungi ciò che è essenzialmente tuo."
Mio padre era un uomo che stava sempre ad imparare, ed e' stato per questo motivo che riuscito a crescere e ad evolversi. Nel 1964, la tradizionale comunità di Kung Fu a San Francisco, sfidò mio padre a combattere. Erano irritati da questo giovane ribelle che insegnava il kung fu agli studenti di tutte le razze. Gli fu detto che se avesse perso il combattimento, avrebbe dovuto chiudere la sua scuola a Oakland. Mio padre accettò il combattimento e sconfisse il suo avversario in meno di tre minuti. Anche se vinse il combattimento, e acquisto' il diritto di tenere aperta la sua scuola, non si dimostro' lo stesso felice. Mio padre ebbe perfino il merito di aver progettato delle grafiche, delle attrezzature per l'esercizio fisico, scultura, scarpe, vestiti e bevande. Si aspettava di abbattere l'avversario in meno di un minuto, ma durante il combattimento, il suo avversario ha iniziato a correre per la stanza costringendo mio padre a inseguirlo. IL classico stile del kung fu che ha imparato (wing chun)non lo soddisfo' a lungo, perche' scopri, col passare del tempo, che non lo redeva del tutto preparato per affrontare un qualsiasi combattimento con chiunque facesse parte del mondo marziale di allora. Così mio padre iniziato a studiare e a creare il suo stile chiamato "jeet kune do", scartando parti della forma classica che lui riteneva non servissero, ed evolse la sua arte per riuscire ad adattarsi al proprio corpo e a quello altrui. Il comico Kamau Bell disse: "La mia carriera può essere non convenzionale per alcuni, ma ho appena imparato da ciò che Bruce ha insegnato". Operazione Passo: se stai ripetendo una vecchia pratica, modello o percorso che non funziona più per te, hai una certa idea o modo per modificarlo, in modo da renderlo più utile? Non è necessario seguire obbligatoriamente la strada che è stata pavimentata e costruita da qualcun altro. Puoi benissimo crearne una tua personale, con tue personali idee e che si adatti perfettamente alla tua missione unica, che e' quella di riuscire ad adattarti a qualsiasi stile.
6. “Using no way as way, having no limitation as limitation.”
Parzialità: un simbolo yin / yang separato che rappresenta un'identità separata che corre agli estremi e non è in armonia con se stessa.
Fluidità: un simbolo yin / yang unificato che rappresenta un risultato di equilibrio tra la natura maschile e femminile e le frecce che mostrano l'interazione costante tra i due.
Vuoto: la forma senza forma. Svuota la mente e lascia che sia libera e ordinata, pronta a rispondere nel momento.
Il simbolo centrale del Jeet Kune Do, rappresenta l'ultimo uomo realizzato. La scrittura cinese recita: "usa una non via come come via, avendo l'assenza di limiti come limite". Tory Elena è una batterista, cantante, compositrice e una metà della rock band Sea At Last, oltre che artista, illustratrice, pittrice e scrittrice freelance. "Ci sono state molte volte nella mia vita in cui ho sentito la necessita' di" scegliere una determinata strada "e ho compreso che essere un" uomo del rinascimento ", è più accettato che essere una" donna rinascimentale " come io mi sento di essere, dice. "Per fortuna, non ho mai creduto a questa idea limitante." Operazione Passo: osserva le quattro fasi dell'autocultura e identifica a che punto ti trovi nel tuo viaggio, su dove sei adesso e come vorresti crescere.
7. "Sotto il cielo, c'è solo una famiglia".
Mio padre non si sentiva mai competitivo con nessuno; era in missione per diventare il più attualizzato Bruce Lee che potesse essere. Nello studio del kung fu di mio padre, i suoi studenti erano donne e uomini di tutti i colori e razze. Credeva davvero che fossimo tutti fratelli e sorelle, una vera famiglia di esseri umani. Anche se ha affrontato una costante discriminazione a Hollywood e gli è stato detto che un uomo asiatico non avrebbe mai potuto recitare in TV o nel cinema, non si è mai scoraggiato ne' preso di amarezza. Anzi questo ha causato in lui un maggiore impegno per scrivere e dirigere le proprie sceneggiature che mostravano il suo potenziale e la bellezza della sua cultura asiatica. Il suo carisma e il suo talento hanno attratto molte persone, anche in un ambito non marziale, e la sua filosofia ha dato forza e solidarietà a tutte le persone di colore e a chiunque si sia mai sentito un perdente.