HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno IV  Numero 09

SETTEMBRE 2019


I Ritmi biologici cosigli tecnici ad ogni ottimo artista marziale
________________________________________________________________________

I Bioritmi sono regolati dall'orologio biologico che è stato influenzato per migliaia di anni dagli avvenimenti naturali come la luce e il buio, dal giorno e dalla notte, dalle stagioni e da una vita trascorsa, pressoché sempre uguale. Solo da pochi decenni, quelle vecchie abitudini sono state cambiate radicalmente dal progresso e dall'evoluzione tecnica raggiunta nelle attrezzature e nei macchinari cardio e fitness, per cui oggi si può dire che non ci sono più confini, l'uomo e' riuscito a modellare la sua vita marziale sportiva su' misura per se', e a suo uso e consumo. Lavora giorno e notte, si alimenta con cibi che in natura non esistono, si diverte spensieratamente a tutte le ore del giorno e della notte, e così dicasi per tanti altri suoi comportamenti ed abitudini. Cosicche', l'orologio biologico oggi in specialmodo, è sottoposto a non poche sollecitazioni che andranno a causare diversi problemi, che si andranno ad aggiungere ad altri gia' esistenti ma ignorati, e da cio' ne' derivera' il suo mal funzionamento. I Bioritmi, sono i cosiddetti ritmi biologici che ci accompagnano per tutta la vita, consentendoci di avere una chiara visione del nostro stato fisico, intellettuale ed emotivo. Tali Bioritmi iniziano il loro corso nel momento in cui nasciamo e poi ce li ritroveremo in fase positiva crescente. Realizzando un grafico per il controllo personale dell'andamento dei nostri Bioritmi, avremmo come risultato: tre linee sinusoidali(fisica, intellettuale ed emotiva)con tempi e lunghezza d'onda diversi fra' di essi. Una parte del sistema nervoso centrale, l'ipotalamo(che presiede al controllo di varie funzioni fra cui il sonno, la temperatura corporea e l'appetito), è preposto al controllo dei ritmi biologici di ogni essere umano. La scienza e lo studio dei Bioritmi è antichissima, e l'uomo stesso nei secoli trascorsi, ha potuto rilevare e sperimentare su di se' numerosi tipi di Bioritmi. In questa relazione, ne citeremo alcuni, ma ci occuperemmo nello specifico non solo dei Ritmi Circadiani, ma anche di tantissime diverse altre specie, non meno importanti dei primi, e con ritmo vitale e cicli diversi fra' loro:
1. I ritmi ultradiani, come quelli del GH(l'ormone della crescita prodotto dall'ipofisi), sono compresi in un periodo inferiore alle 20 ore.
2. I ritmi circadiani, sono compresi in un periodo tra le 20 e le 28 ore.
3. I ritmi circasettani, sono compresi in un periodo di una settimana.
4. I ritmi circatrigintani o circavigintidiani, sono invece compresi in un periodo molto piu' lungo, poco piu' di un mese.
5. Il ritmo circalunare ha una durata di quattro settimane.
6. I ritmi circannuali, sono compresi in un periodo di un anno.
7. I ritmi circasettennali, sono compresi in un periodo di sette anni.
8. I ritmi circanovennali, sono compresi in un periodo di nove anni.
9. Il ritmo cardiaco.
E in fine:
10. Il ritmo respiratorio, risulta essere il piu' importante fra' i cicli vitali di un essere umano. Il suo funzionamento deve essere fortemente costante e fra'un ciclo respiratorio e un altro, non ci debbono essere disfunzioni dei serbatoi polmonari e i ritmi di assunzione dell'aria e della sua espulsione, debbono avvenire in modo costante quando il corpo si trova in condizione di riposo,cioe' non sottoposto a stress da allenamento o ad affaticamento da scale o da altri sforzi, i cui movimenti supereranno giocoforza il ritmo costante della normalita' quotidiana.