HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 10

OTTOBRE 2018


Gli strumenti a disposizione
________________________________________________________________________


"Gli strumenti" sono ciò che hai nel tuo arsenale personale per affrontare la vita a testa alta. Bruce Lee ha ripetutamente descritto, e ampiamente spiegato il senso che avrebbe avuto l'usare gli strumenti che potevano essere a propria disposizione. farne un uso corretto, e' stato il massimo di cio' che ha potuto ottenere nell'arco della sua vita. Abbiamo ripetutamente parlato di tali strumenti in questi ultimi anni della nostra informazione; ma cosa significa di preciso,avere questi strumenti nel proprio arsenale e usarli? "I tuoi strumenti hanno un duplice scopo, distruggere tutto ciò che è di fronte a te e che ostacola la pace, la giustizia e l'umanità e distruggere il tuo stesso impulso di autoconservazione, distruggere qualsiasi cosa infastidisca la tua mente, superare la tua stessa avidità, rabbia e follia. " Molti ostacoli nella nostra vita, sono al di fuori di noi stessi, ma rischiamo spesso di permettere loro di entrare facilmente nella nostra mente. Bruce ha sempre posseduto una mentalità da guerriero, al fine di distruggere tutte quante le barriere della vita per raggiungere la pace.
Questi sono stati gli strumenti di Bruce Lee:
La forza di volontà
La semplicità
L'intuizione
L'essere sempre presenti
L'amore
La gioia
La flessibilità e adattabilità
La consapevolezza
Essere come l'acciaio.
La forza di volontà era uno strumento estremamente importante per Bruce Lee, poiché questa qualita', gli ha sempre permesso di raggiungere tutti i grandi traguardi da lui prefissati. Egli aveva il potere di dirigere la sua energia verso le cose che voleva e che desiderava fortemente. l'obbiettivo di Bruce Lee, fu' sempre quello di rimuovere e distruggere tutti quegli ostacoli che avrebbero potuto compromettere in qualche modo il suo cammino marziale, e per ritrovarsi sempre pronto a raggiungere quella maggiore armonia e connessione con il mondo esterno che lo circondava. Ci sta chiedendo di sostituire la nostra avidità e la nostra rabbia con la pace e l'umanità. "Quando ti alleni, la tua mente e il tuo corpo sono attivi e dinamici in ogni modo. Ma nel combattimento reale la tua mente deve essere calma, devi sentirti come se nulla di critico stia accadendo. I tuoi movimenti dovranno essere leggeri e sicuri, non fissi e abbaglianti. Il tuo comportamento, non dovra' essere in alcun modo diverso dal tuo comportamento quotidiano. " Coltiva tali strumenti in modo che quando si presentera' la giusta situazione, potrai farne uso in modo magistrale, con calma, per gestire la situazione senza aggressività. "Se sei puro di cuore, e senza perseguire particolari attenzioni verso qualcosa o qualcuno, i tuoi strumenti conserveranno queste qualità e svolgeranno un loro ruolo di massimo grado. I tuoi strumenti si ergono come simboli dello spirito invisibile e mantengono la mente e il corpo in pieno impegno ". La semplicità è uno strumento importante perché può essere facile da complicare e e portare ad una condizione completamente diversa dalle tue semplici aspettative. Il nostro istinto a sovvertire o sovradimensionare le situazioni piu' del dovuto, è basato sulla paura. Temiamo che qualcosa vada storto e che possa creare una spirale di pensiero negativa che ci portera' fuori dalla realtà della situazione. Ascolta le persone che si esprimono. Se si esprimono semplicemente, è più facile capire e connettersi attraverso la comunicazione con loro. "I nostri strumenti rappresentano la forza della immediatezza intuitiva o istintiva e non dividono o bloccano la nostra libertà. I nostri strumenti ci spingono avanti senza guardare indietro o lateralmente. " Usa la tua intuizione per verificare quanto sono funzionanti i tuoi strumenti e se ti stanno servendo davvero per avanzare. A volte quando ci troviamo in uno stato negativo di essere, come ad esempio la rabbia, possiamo dimenticare di usare gli altri nostri strumenti. Cerca di dare ad essi una forma definita, immagina una cassetta degli attrezzi piena di strumenti che potresti visualizzare per farti aiutare ad uscire da uno stato negativo e utilizzare cosi cio' che hai a tua disposizione. "Non si tratta di piccole tecniche, ma di una spiritualità personale altamente sviluppata. Non si tratta di sviluppare ciò che è già stato sviluppato, ma di recuperare ciò che è stato lasciato indietro. Non è una questione di tecnologia, ma di intuizione e formazione spirituale ". Tendiamo a pensare agli strumenti come qualcosa al di fuori di noi stessi, ma questi, si trovano all'interno di noi stessi e li possediamo da quando siamo nati. Tutta la crescita spirituale è un ricordo dell'amore, della gioia e dell'intuizione dentro di noi, il ricordo della nostra vera essenza. "Mostra tutti gli strumenti che hai a tua disposizione. Tutti i loro movimenti escono dalla tua mente, la mantengono sempre dritta, senza alcuna motivazione, che sara' comunque incentrata sull'ego. Mantenere sempre e per sempre la mente sincera, genuina e diretta; non permettere che nulla si intrometta tra te e i tuoi movimenti. " Hai questi strumenti che sono innati per te ma hanno la loro energia, mantieniti genuino e diretto e non bloccarli mai. "Gli strumenti si trovano tutti in un centro indifferenziato di un cerchio che non ha circonferenza. Commovente e tuttavia non commovente, intenzionale eppure rilassata, vedendo tutto accadere e tuttavia non affatto ansiosa per il suo esito, con niente di progettato intenzionalmente, niente calcolato coscientemente, nessuna anticipazione, nessuna aspettativa. In breve, in piedi innocentemente come un bambino, eppure con tutta l'acuta intelligenza di una mente completamente matura. " C'è un'abilità illimitata di questi strumenti nella nostra persona. Bruce Lee sottolinea l'idea che ci sia lavoro sempre formazione da fare, che ci sia consapevolezza e utilizzo degli strumenti, ma arrivera' anche il momento di lasciarli andare. Tu fai il tuo lavoro e poi semplicemente "sii te stesso". Lascerai che questi strumenti emergano come necessario e continueranno a muoversi lungo tutto il tuo cammino. "Uno non può mai essere il padrone della sua conoscenza a meno che non vengano rimossi tutti quegli impedimenti psichici che possano pregiudicarne il normale funzionamento, e possa mantenere la sua mente in uno stato di fluidità costante, persino epurata da qualsiasi conoscenza e illuminazine essa abbia raggiunto".