HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno IV  Numero 10

OTTOBRE 2019


L'editoriale
________________________________________________________________________

In questo mese di ottobre la nostra redazione Ha continuato a creare articoli che come argomenti vertono non soltanto sulla vita e le curiosita' di vita del maestro Bruce Lee, ma ha pensato a creare spazio anche ad articoli che illustrano la realta' odierna, cioe' di come soprattutto oggi le nostre citta' e nei nostri paesi limitrofi, ci siano una marea di scuole di kung fu o di jkd, con l'avvento di nuovi istruttori, maestri e professoroni di ogni tipo, che poi vai a guardare e ad indagare in profondita', non sono nessuno, non appartengono a nessuna associazione, organizzazione, o meglio ancora a nessuna federazione italiana, ne' a carattere sportivo ne marziale. Tali individui inoltre, si ostinano a mantenere il ruolo di maestri o istruttori, e insegnando cio' che non conoscono, avendo la presunzione e l'ardire di autoriconoscersi tali, ma poi se guardati molto da vicino, si potrebbe constatare che non sono stati mai promossi ne investiti mai da nessuno di tali onerosi e prestigiosi incarichi. nell'uscita di questo mese, abbiamo focalizzato, vista anche la richiesta massiccia del nostro pubblico, l'attenzione proprio sulle associazioni ASD e su quale e' la loro valenza, e su dove possono arrivare e cosa per legge possono fare. Oggi le cose sono cambiate radicalmente rispetto a tantissimi anni fa' quando noi della vecchia scuola abbiamo iniziato, dove all'epoca chiunque poteva aprire una porta, insegnare a chiunque e sprattutto, creare una miriade di certificati diversi, pur sapendo che non avrebbero mai avuto alcun valore giuridico ne' di legge. Oggi invece e' possibile potersi mettere in regola iscrivendosi ed aderendo ad uno dei tanti enti sportivi presenti in italia, Quali ad esempio lo CSEN, oppure l'asi, e tramite essi, ricevere la conversione dei propri diplomi in diplomi riconosciuti regolarmente. Poi bisognera' vedere la preparazione di base di questi sudetti insegnanti e se dovessero riscontrare delle lacune o delle diversita' troppo evidenti rispetto al programma convenzionale o alla natura dell'arte, conformarli al programma dell'ente in cui ci si sono iscritti, sostenendo i relativi esami tramite gli istruttori o I maestri autorizzati dallo stesso ente e dal C.O.N.I, con la possibilita' di diventare responsabili provinciali o addirittura regionali. Fra' gli articoli di questo mese, ne troverete uno inerente a tale argomento, e vi preghiamo pertanto di leggerlo molto attentamente, soprattutto per chi dei nostri lettori possiede gia' una scuola o un'accademia, al fine di eseguire sempre ogni cosa nei giusti termini di legge...La nostra redazione come sempre, via augura buona lettura.