HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno VI  Numero 11

NOVEMBRE 2021


Le domande dei vari ascoltatori a Shannon Lee
________________________________________________________________________

In questo episodio speciale la figlia di Bruce Lee, Shannon, ha risposto ad alcune domande di ascoltatori appassionati del nostro mondo, che si chiedono "Cosa farebbe Bruce Lee" su alcune cose che stanno capitando oggi giorno. Con un misto di filosofia di Bruce Lee ed esperienze personali, Shannon risponde e discute con loro di alcune scelte piuttosto che di altre, dei percorsi di carriera, chiarendo definitivamente su’ cosa si basava la filosofia di suo padre, di come condividere esperienze spirituali e cercando conferme da coloro che sono ammirati. Tutte le domande dei vari ascoltatori, sono esempi di vita reale, di come e in quale caso possiamo applicare in modo corretto e profondo, la filosofia di Bruce Lee alle nostre vite della quotidianita’. Shannon spera che tutte le domande dei suoi ascoltatori, siano utili a tutti coloro che amano l’arte e la filosofia di suo padre e che intendono perseguirla per sempre, ma soprattutto noi le abbiamo riportate qui, in questo nostro articolo dove all’interno di esso, i nostri lettori del JKD NEWS, possano darsi delle risposte vere e sensate, specialmente quando si chiedono: "Cosa farebbe Bruce Lee in questa circostanza?"
Prima domanda a Shannon dell'ascoltatore Gulzhan:
Ciao, come stai? Mi chiamo Gulzhan e sono un fan di Bruce Lee. Voglio fare alcune domande su di lui. Potresti aiutarmi a fare chiarezza? Mi piace tantissimo la sua filosofia, il suo modo di esprimersi e parlare, però a volte mi confondo. In primo luogo, ha detto che se persegui un obiettivo, diventi l'obiettivo, non un individuo. In secondo luogo, ha parlato di non essere attaccato alle cose materiali di ogni giorno. D'altra parte, nel suo diario, ha scritto un messaggio a se stesso su My Definite Chief Aim e lì voleva avere soldi ed essere una persona di successo e fissare obiettivi. Potresti per favore aiutarmi a capire cosa intendesse dire? Pensi che tuo padre fosse sempre, in continua contraddizione?
La risposta di Shannon e Sharon a Gulzhan:
Bruce Lee non ha mai detto direttamente che se persegui l'obiettivo diventi l'obiettivo e non un individuo. La filosofia di Bruce consisteva nel coltivare il potenziale di te stesso come individuo. Bruce ha scritto e parlato molto di obiettivi, come il suo Definite Chief Aim, e ha usato questi obiettivi come uno strumento per mirare ad alcuni aspetti della sua vita che voleva creare. Bruce ha precisamente detto questo sugli obiettivi: "Un obiettivo a volte non è pensato per essere raggiunto, spesso serve solo come qualcosa a cui mirare". Insieme ad altre sue filosofie, che tu sicuramente ben conoscerai, quali la raccomandazione di essere come l'acqua e lo scorrere fluidamente come essa, diventa chiaro che Bruce non avrebbe mai voluto che ti legassi troppo concretamente ai tuoi obiettivi, ma che usassi i tuoi obiettivi come carburante per la coltivazione interiore ed esteriore di te stesso. Bruce ha avuto l’obbiettivo suo principale come sua idea di voler condividere la sua cultura e la sua arte con Hollywood e con le persone che lo hanno seguito in tutto il mondo, e mi pare che mio padre lo abbia raggiunto proprio in pieno. Anche se nel suo Definite Chief Aim, Bruce ha specificatamente parlato di voler fare soldi, ha poi anche scritto la vera motivazione di questo suo desiderio: "Vivrò come mi pare e piace e raggiungerò pure il massimo dell'armonia interiore e della felicità". Bruce Lee non era attaccato a tutte queste cose, e anche se a primo acchitto potrebbe sembrare al contrario, posso affermare con fermezza che i suoi grandi obbiettivi erano raggiungere molto altro. Bruce ha parlato di fare dollari nel suo Definite Chief Aim, come un qualcosa a cui mirare che gli avrebbe offerto un certo livello di comfort e sicurezza che avrebbe poi potuto usare per il suo prossimo obiettivo, nel senso della corretta utilita’ nell’uso dei soldi, ma non per affermare che lui fosse estremamente attaccato ad essi. Gli obiettivi di Bruce erano fondati sull'intenzione. Bruce ha strutturato la sua vita attorno alle filosofie di "Be like water" e "Using no way as way. Bruce diceva spesso che la sua vera ricompensa sarebbe stata il compiere bene il suo scopo, e quanto avrebbe potuto dare con esso alla societa’ di quel tempo. Anche se abbiamo degli obiettivi, e vogliamo raggiungerli, questo è in armonia con l'idea di vera auto-coltivazione, pace e armonia con il mondo. Essi sono la mappa che serve per il nostro viaggio, ed il comportamento da tenere una volta che si e’ in viaggio, ma non e’ mai detto che, anche dopo averlo intrapreso, non si possa essere disposti ad un certo punto, a cambiare rotta. Ecco perché essere fluidi e non fissarsi su un solo punto, è la chiave per la scoperta di se’ stessi. "L'acqua riflette la luminosità della luna, mentre la luce della luna amplifica la chiarezza dell'acqua."

La seconda domanda e’ posta a Shannon dall’ascoltatore Jeff:
Ho avuto un problema nel non condividere apertamente esperienze spirituali sacre. Qual è il tuo consiglio?
La risposta di Shannon a Jeff:
Questa domanda è personale e non esiste una risposta giusta o univoca, per questo in quanto è qualcosa che dipende dall'essere nel momento. Tutto ha a che fare con il momento, dove sei e con chi sei. Dipende da come ti senti in questo momento. Se hai voglia di condividere la tua esperienza con qualcuno sarà utile farlo, se condividerla aiuterà qualcun altro a conoscerti meglio. Attingi ai tuoi sentimenti e alla tua saggezza riguardo alle tue esperienze spirituali. È perfettamente corretto che queste esperienze vengano condivise solo da te stesso. Ma non esiste una regola secondo cui non dovresti mai condividere quelle esperienze, o che queste esperienze raggiungano importanza solo se condivise. A volte non condividiamo le nostre cose con altri perché riteniamo siano profondamente personali, e a volte non lo facciamo per paura che altri ci giudichino. Se ti senti chiamato a condividere un'esperienza spirituale, scegli almeno in modo selettivo la persona che piu’ ti sta’ a cuore, qualcuno che ti ami incondizionatamente e ti sostenga, e condividi la tua esperienza con essa. In questo modo puoi testare come ti sarai sentito a condividere tale esperienza e cosi poter continuare a condividerla con altre persone. La filosofia di Bruce riguarda l'essere in relazione con se stessi nel momento presente e la ricerca della propria esperienza. Mettiti a tuo agio con la fluidità della vita, esprimi un giudizio sincero per il tuo momento presente, sperimenta e ricerca come ti stai sentendo in quel preciso momento.
Domanda dell'ascoltatore Amie:
Sono da un bel po’ alla ricerca di una guida che possa indicarmi la strada da percorrere per la mia carriera di lavoro, volendo riuscire a trovare nello stesso tempo, cio’ che potrebbe rendermi felice. Tu al posto mio come avresti iniziato a fare, su’ cosa ti saresti basata per poter trovare tutto questo, nel senso che scegliere una carriera è gia’ di per se’ stesso molto difficile quando io stesso sono consapevole che non dovrebbe esserlo, ma il mio vero problema è che vorrei raggiungere molto, e’ che semplicemente non so’ dove andare a a chi rivolgermi per poter cominciare. In questo preciso momento della mia vita, non decidere tra’ palcoscenico e recitazione, oppure cose estreme e pericolose entrare nell’esercito, oppure provare a diventare un personaggio pubblico del fitness. C'è un lavoro che tu vedi possa essere alternativo a questi? Tu come la vedi la mia situazione di confusione mentale?
La risposta di Shannon ad Amie:
Sono estremamente sicura che anche molti altri dei nostri ascoltatori siano alle prese con le difficolta’ che possono portare queste domande. Ci interroghiamo da sempre su’ cosa saremmo disposti a fare nel mondo e su’ cosa potremo poggiare tutta la struttura dei nostri interessi. Personalmente mi arrivano da un bel po’ moltissime domande e richieste di consigli su come mio padre Bruce si sarebbe mosso in tal senso. Potrebbe non esserci un lavoro specifico che combini tutte le cose che vuoi fare, ma puoi crearne uno per te stesso. State tutti sviluppando la vostra ricetta davvero unica e speciale per essere qui e quale carriera vorreste intraprendere per essere belli e famosi come avrebbe voluto mio padre. Purtroppo amici miei, questo è un fiume che scorrera’ eternamente e che si sposterà e cambierà in continuazione, ma se sarete abili e coraggiosi, potrete riuscire in qualsiasi campo vi impegnerete. Ci sono pressioni sociali, istituzioni e scuole di apprendimento che ti diranno che dovresti fare in particolare, e che potra’ diventare il giusto sentiero che dovrai percorrere. Tuttavia, avrai a disposizione tutto il tempo che vorrai per provare a scoprire se tutte le cose che per te sono veramente importanti, ti serviranno per la tua reale crescita sia materiale che spirituale. Per Amie, sono esistite molte persone che sono riuscite ad evolversi passando da una professione all'altra. Ci sono persone che hanno iniziato la loro carriera nell'esercito pensando che fosse la loro corretta strada, e poi hanno finito per fare l'attore. Ci sono alcuni che hanno iniziato nel fitness e sono diventati attori o viceversa. La possibilità c'è e molte persone sono passate da una carriera all'altra. Ciò che ti può sembrare davvero difficile, è pero’ il riuscire ad indovinare col tuo intuito da dove cominciare. La cosa importante da notare, è che non devi pretenderlo tutto in una volta. Puoi iniziare con una singola cosa e sviluppare una certa esperienza in quella, e allo stesso tempo coltivare tutti gli altri tuoi interessi. Mentre persegui una carriera potresti scoprire che in realtà, tu possa essere interessata a seguire qualcos'altro, oppure potresti riuscire a trovare un altro modo per far diventare davvero interessante quella tua data carriera. La falsa convinzione sta’ nel fatto di essere convinti che se scegli una cosa, poi subito dopo sarai costretto ad escludere le altre. La parte fondamentale del tuo viaggio invece, sara’ quella di scoprire qual è la giusta ricetta su’ cosa scegliere definitivamente. Qualsiasi lavoro tu faccia, non importa quanto tu possa amare cio’ che stai facendo, c e’ sempre una percentuale di non completo gradimento su’ cio’ di cui ti stai occupando. Avrai sempre dei compiti banali o delle cose che non ti piacciono, ma che tuo malgrado che devi fare perche’ ti piaccia o no, fanno comunque parte del tuo lavoro. La domanda da porsi invece dovrebbe essere, quanta energia positiva puoi ricavare da tutte quante le cose che devi espletare e quanta gioia puoi trarre da esse quando le fai? Non puoi semplicemente pensare a tutte queste cose solo per la passione, ma purtroppo dovrai provarle di persona se vuoi veramente comprendere se sono adatte a te.
Come disse Bruce Lee: "Non pensare, SENTI". Anche se svolgi un lavoro solo per guadagnarti da vivere e questo non suscita passione in te, persegui a questo punto anche altri interessi al di fuori del lavoro. Bruce Lee era sia un artista marziale, che un attore. Si guadagnava da vivere facendo quelle cose, ma aveva anche molti interessi collaterali come il disegno e la creazione di gioielli. Mentre era concentrato sulla sua particolare carriera di artista marziale e attore, non ha mai limitato la sua ricerca di altre cose che lo interessavano. Per iniziare a decidere sulla tua scelta in base al percorso in carriera che sceglierai, solo per un mese poni un po' di attenzione piu’ specifica su’ di te, cosi’ senza provare a darti un giudizio mentre stai provando un'attività che ti pare possa piacerti. Questi sono i consigli che posso darti.
Domanda dell'ascoltatore Charles:

Perché desidero così tanto inviarti questo messaggio e ottenere la tua approvazione o una risposta formale? Questo è uno dei maggiori limiti di un fan: essere formalmente approvato dalla fonte del ritrovamento. Forse tutto quello che devo fare è trasformare un comportamento da fan in un essere umano ammiratore, mettendomi allo stesso livello della fonte con tutto il rispetto. Siamo stati tutti fan di tuo padre. È normale che specialmente da giovane, si possa provare una tale ammirazione e adorazione per una celebrità come lo e’ stato Bruce Lee, o per chiunque tu stia ammirando, tanto da sentirti inferiore a loro. Mentre maturiamo i nostri desideri di ammirazione verso quella data persona, non ci stiamo accorgendo di stare percorrendo un'unica direzione, che ci portera’ inevitabilmente a diventare fanatici per quella persona o se vogliamo personaggio. Ad un certo punto, cio’ che poteva apparire come una normale simpatia, potrebbe diventare benissimo il classico esempio d idolatria per quel dato personaggio. Ed in particolare, questo ascoltatore sta’ volendo chiedere a Shannon, sempre secondo il suo punto di vista se rischia pian piano di scivolare nel disperato bisogno di approvazione esterna e per motivo acquisire il per forza il bisogno di approvazione dalla persona che sta’ ammirando.
La risposta di Shannon a Charles:
In questo caso caro Charles posso risponderti che non hai bisogno dell'approvazione di nessuno, neppure da mio padre se fose ancora qui con noi, perche’ hai già la nostra approvazione come essere umano. Sei un'entità vitale, creatrice, vivente, energica e ami tantissimo Bruce Lee, come hai gia’ piu’ volte affermato. Questa è una cosa bellissima. Che tu riceva una risposta o meno, energeticamente stai risuonando con questa energia e in essa avverra’ un tale scambio del quale tu stesso ne’ farai automaticamente parte integrante.
A livello umano dell'interazione con i suoi fan, Shannon ha apprezzato davvero quelle che sono certe esperienze molto autentiche che sono emotivamente connesse. Molte volte i fan vogliono solo condividere la loro storia con Shannon, ringraziarla, esprimere la loro gratitudine e dirle quanto amano suo padre e la sua famiglia. Questo è molto bello, soprattutto quando c'è rispetto nello scambio. Quando all’interno di un qualsiasi discorso, si evince quel tale rispetto reciproco, quale ad esempio il non cercare spesso di interrompere una conversazione o cercare di deviarla su’ un altro binario diverso, non gradito, allora tutto questo puo’ risultare meraviglioso. Cercate di allontanarti dal creare una qualsiasi forma di adorazione verso un qualsiasi personaggio del nostro mondo, piu’ o meno conosciuto o di altri, manifestando il disperato bisogno di ottenerne qualcosa in cambio. Cercate invece di mostrare riverenza ma con gratitudine, e dimostrare a tutti di utilizzarla con amore e rispetto, senza aspettarsi nulla in cambio, che l'espressione di questa vostra gratitudine, vi sia da esperienza piena e completa. Grazie mille a tutti voi per averci scritto con le vostre domande, conclude Shannon Lee! Vorrei incoraggiare chiunque ad inviarci le vostre domande e farci sapere quale sia il vostro uso della filosofia di Bruce Lee e come la state applicando nella vostra vita. Quando condividete le vostre storie, aiutate davvero molto gli altri ascoltatori a raggiungere momenti di illuminazione e ad essere consapevoli che la filosofia funziona davvero nel nostro mondo reale.