HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno V  Numero 03

MARZO 2020


La posizione di guardia come la consiglia Bruce Lee
________________________________________________________________________

La posizione di "On Guard"(On Guard Position- posizione di guardia), è quella che Bruce Lee ha definito la sua posizione di riposo in JKD. Questa è la posizione ottimale da cui può iniziare il movimento. La posizione di guardia può essere usata come metafora per avere la posizione e l'orientamento corretti nella vita. Con questa posizione sei pronto ad iniziare qualsiasi azione, di difesa e offesa. La posizione di guardia consigliata dallo stesso Bruce, Rappresentava un posizione forte e pronta per sorprendere ogni tipo di avversario. Bruce, sosteneva che con la parte migliore protesa verso avanti, si potevano ottenere colpi esplosivi, immediati e precisi. La caratteristica dell’”On Guard Position”, era soprattutto la sua posizione naturale con la gamba destra verso avanti, cioe’ avanzata, e con il piede arretrato nella stessa direzione di quello avanzato, e con il tallone posteriore leggermente sollevato, sempre pronto a balzare in avanti o in indietro a seconda della manovra richiesta. “La posizione di guardia è quella posizione più favorevole all'esecuzione meccanica di tutte le tecniche e abilità complessive. Permette un completo rilassamento, ma allo stesso tempo conferisce a un muscolo la tensione più favorevole al rapido tempo di reazione. La posizione di guardia deve soprattutto possedere un "atteggiamento spirituale adeguato". Bruce credeva che questa posizione fosse la più favorevole per l'esecuzione dell'azione. Qual è la posizione per te che ti dà una sensazione di centralità, consapevolezza e fiducia, che ti permetterebbe di muoverti nella tua vita con la massima facilità e potenza? Il modo in cui ci troviamo fisicamente e ci muoviamo in questo mondo, proietta e trasmette le nostre idee e le nostre mentalità spirituali. Il nostro corpo è la massima espressione del nostro spirito. La posizione di guardia è "Un'organizzazione semplice ed efficace di se’ stessi, sia mentalmente che fisicamente". Cosa ci vorrebbe per essere organizzato nella tua mente e nel tuo corpo in modo da poterti muovere più facilmente durante la tua intera vita quotidiana? "L'equilibrio è il fattore che comprende più importanza nella posizione di guardia." "La posizione adottata dovrebbe essere quella trovata per dare la massima facilità e relax, unita alla fluidità dei movimenti in ogni istante." Ci vuole molto lavoro autonomo, scoperta di sé stessi e pratica per capire qual è la posizione pronta effettiva piu’ adatta ad ogni praticante, e come operare meglio. "Una corretta postura, dona efficacia organizzativa, soprattutto in fase di equilibrio e stabilita’ interna, ed esterna del corpo che può essere raggiunta solo con una pratica lunga e ben disciplinata." Non importa quanto perfetta e raffinata sia il tuo modo di muoverti ed esibirti davanti a tutti, ma se non sei in perfetta armonia con corpo e spirito, diventerai impoverito e meccanico. Ci vuole molto lavoro per mantenere sempre una perfetta performance. "Il perfetto posizionamento dei piedi e la grande stabilita’ sul pavimento, sono la prima base fondamentale". Quale dovrebbe essere in effetti l’esatta posizionamento in terra? "Pratica l’espressione di tutte le azioni con l'esplosione istantanea rimanendo nello stesso tempo in forza neutra, e mantieni la stessa neutralità il tutto quello che fai, rimanendo in un flusso costante e regolare." “Esercitati costantemente ad applicare TUTTI gli strumenti dalla posizione di guardia e tornare alla posizione di guardia con tutta la possibile rapidità, in modo da poter realizzare almeno un “Full Step”, cercando sempre di Ridurre il tempo di gap tra posizione ed esecuzione. È impossibile essere sempre in uno stato di neutralità in qualunque cosa incontriamo, anche nella vita; ci saranno momenti in cui le circostanze avverse, ci metteranno fuori dalla nostra zona neutrale o ci verra’ richiesto di agire esplosivamente. Ma cio’ rappresenta il nostro modo di tornare quanto piu’ velocemente possibile al nostro stato di partenza, e solo in quel momento potremo sapere se il tutto e’ stato eseguito in modo perfetto o ci sono ancora dei lati che debbono essere perfezionti. Se ti ci vuole molto tempo per tornare alla tua posizione di guardia iniziale, allora queste sono proprio le giuste informazioni che si dovranno conoscere. “L’artista marziale non deve essere teso, ma pronto; Egli non deve ne’ pensare ne’sognare; non deve essere pesante, ma flessibile. Egli deve mantenersi in una postura sempre pronta, che lo dovra’ mantenere comodo e a suo agio, e solo da questi elementi potra’ azionarsi in qualsiasi modo contro un qualsiasi tipo di attacco e nello stesso tempo riuscire a reagire in prontezza e sicurezza, perche’ il vero combattente, quello davvero imbattibile, non e’ colui che pratica un determinato tipo di stile piuttosto che un altro, ma colui che riuscira’ sempre e comunque ad adattarsi contro qualsi tipo di combattente e contro qualsiasi altro tipo di stile usato.