pubbli6.gif (12403 byte)

HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno II  Numero 07

LUGLIO 2017


Addominali, uno fra’ gli allenamenti preferiti da Bruce
________________________________________________________________________

Mentre gli studiosi da anni discutono sull“eterna diatriba biomeccanica su come allenare addominali alti e addominali bassi o sull“impossibilitą di allenarli separatamente, noi facciamo spallucce e sudiamo un po“… semplicemente basta trovare un paio di esercizi efficaci per allenarli entrambi. Vediamo insieme alcuni esercizi completi, che possano riguardare tutta la fascia addominale, sia quella alta che quella bassa.
ESECUZIONE:
Esamineremo non solo la versione classica ma anche una piccola variante per le ultimissime ripetizioni quando siamo pił stanchi e rischiamo di fare movimenti sbagliati. Sdraiamoci supini su un materassino o sopra il pavimento del nostro kwoon con le gambe unite e tese e le braccia parallele distese sopra la nostra testa: i nostri arti sono tutti appoggiati a terra, e la posizione di partenza prevede che gambe e braccia siano sollevate di circa dieci centimetri e che non tocchino il pavimento per tutta la serie. A questo punto in maniera contemporanea alziamo le gambe fino a raggiungere i 90° rispetto al suolo mentre facciamo la stessa cosa con le braccia, sollevando il torace e staccando la parte alta della schiena alla ricerca di una chiusura "a libro"; aiutiamo il movimento espirando completamente con lo sguardo rivolto verso i nostri piedi. Per coloro che sono pił allenati possiamo mantenere una contrazione isometrica per 1 o 2 secondi per poi ritornare, inspirando profondamente e in maniera lenta, nella posizione di partenza. Quando non saremo pił in grado di alzare le gambe, solitamente e statisticamente gli addominali alti sono pił sviluppati, o semplicemente cercando di controllare bene il movimento, rimaniamo con le gambe a squadra ed enfatizziamo ulteriormente il movimento di sollevamento del busto fino a staccare completamente le scapole da terra. Allunghiamo le braccia fino a riuscire a toccare le punte dei nostri piedi per poi ritornare alla posizione di partenza, sempre mantenendo le braccia tese sopra il petto, con la schiena e la testa appoggiati al pavimento.     Questo esercizio lo si potra’ ripetere poi mantenendo il busto attaccato in terra e sollevando poi soltanto le gambe mantenendole in una condizione tesa orizzontale, e sollevandole da terra fino a trenta gradi e poi abbassandole di nuovo senza fargli toccare terra. In questo modo si alleneranno gli addominali bassi. Un altro esercizio ancora, e’ quello di mantenere entrambe le gambe unite ed attaccate in terra, muovendo e sollevando soltanto il busto, senza staccare le gambe da terra, fino a raggiungere una posizione verticale del busto stesso, e poi riabbassandosi di nuovo in posizione orizzontale. Le serie potranno essere ripetute all’infinito, in base alla resistenza e all’allenamento del praticante; questo per quanto riguarda l’allenamento degli addominali alti.