HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno VI  Numero 1

GENNAIO 2021


Come ci si dovrebbe comportare veramente in una posizione di guardia
On guard position

________________________________________________________________________

La posizione "in guardia" Ŕ ci˛ che Bruce Lee ha definito “la sua migliore posizione di riposo nel suo JKD”. Questa dovrebbe essere la posizione ottimale da cui pu˛ avere inizio un qualsiasi movimento. Tale posizione di guardia sperimentata da Bruce nel JKD, pu˛ essere usata come una vera e propria metafora per riuscire a trovare un vero posizionamento e un corretto orientamento nella vita normale di tutti i giorni. Stando in questa posizione, si e’ sempre pronti per iniziare un nuovo e diverso movimento nella nostra vita. La posizione di guardia assunta da Bruce rappresento’ una forte posizione in qualita’ di stabilita’ ed efficacia, perche’ essa presentava una forte asimmetria laterale, con gamba destra posizionata in avanti. Tutto questo perche’ Bruce, imparo’ a prediligere le sue armi piu’ pronte ed importanti, nella posizione di rilievo piu’ avanzata. Tale posizione, prevedeva la sua gamba destra con piede poggiato perfettamente in terra e semi inclinato, mentre la sua gamba sinistra arretrata, prevedeva che il suo piede sinistro fosse poggiato solo per meta’ nel lato della punta dello stesso piede, mentre con l’altra meta’ retrostante, teneva il tallone alzato per circa cinque sei centimetri dal suolo, e questo conferiva a questa posizione,(come un serpente attorcigliato), uno scatto fulmineo ed efficace, che donava equilibrio e coordinazione straordinaria nello stesso tempo. Questa, chiamiamola cosi “La posizione di guardia originale”, Ŕ quella pi¨ favorevole all'esecuzione meccanica di tutte le tecniche e abilitÓ complessive che un praticante esecutore potesse possedere. Essa permetteva in oltre di possedere un completo rilassamento, ma allo stesso tempo donava al muscolo interessato, la tensione pi¨ giusta e favorevole, nonche’ dei tempi di reazione rapidi ed immediati. Tale posizione di guardia, doveva inoltre e soprattutto favorire, una situazione di "atteggiamento spirituale adeguato". Bruce credeva che questa posizione fosse la pi¨ favorevole per l'esecuzione di ogni azione. Ma quale sarebbe la posizione giusta per te, che possa trasmetterti una sensazione di centralitÓ, conoscenza e sicurezza, e che allo stesso tempo, ti permetterebbe di muoverti nella tua vita con la massima facilitÓ e potenza, cosi come lo potresti fare nell’azione di attacco e difesa? Il modo in cui ci troviamo e ci muoviamo fisicamente in questo mondo, proietta e trasmette le nostre idee e la nostra mentalitÓ spirituale come fosse un documento di identita’, e rende noto ed evidente quali possano essere i nostri limiti sia mentali che fisici. Il nostro corpo Ŕ l’esatta espressione del nostro spirito. Dunque la posizione di guardia dovra’ per forza rappresentare quella "organizzazione semplice ed efficace che e’ da sempre presente in noi stessi". Cosa ci vorrebbe per essere totalmente organizzato nella tua mente e nel tuo corpo, in modo da poterti muovere nella tua vita molto pi¨ facilmente di quanto non riesci a fare adesso? La risposta e’: ci vuole molto equilibrio. "L'equilibrio Ŕ l’elemento piu’ importante e fondamentale nella posizione di guardia." "La posizione adottata dovrebbe essere quella noi dovremmo trovare, ed un qualcosa di personale e di diverso rispetto alla posizione di guardia che puo’ riuscire a realizzare un altro praticante”. Ci vuole molto lavoro personale, auto-scoperta e anni di pratica e di costante allenamento per capire qual Ŕ la tua effettiva posizione pronta e come fare per farla funzionare al meglio. Con"Una corretta postura” si otterra’ senz’altro un'efficace organizzazione interna del proprio corpo, e questo, ripetiamo, pu˛ essere raggiunta solo con una pratica lunga e ben disciplinata. Non importa quanto sia raffinata la tua esibizione all'esterno, se non sei in armonia ed equilibrio col tuo spirito interiore, ti esaurirai ben presto, e subirai un grave crollo mentale, tanta da indurti a mollare il lavoro di allenamento fatto fin ora. Ci vuole un grandissimo sforzo per mantenere una una data performance. In fine, qual Ŕ la tua vera base? Quando arriverai al tuo set point, da dove puoi iniziare fino a dove puoi fermarti? Puoi sempre cominciare a provare ad esaminare come hanno inizio e quale fine possono arrivare ad avere i tuoi giorni. "Pratica la tecnica di esplosione istantanea del colpo da sferrare sempre dalla neutralitÓ della tua posizione, e mantieni sempre la stessa costanza di equilibrio per ogni tuo disimpegno, il tutto fino a raggiungere un flusso regolare e costante." “Esercitati costantemente ad applicare TUTTI gli strumenti che hai a disposizione, dalla posizione di guardia di partenza, attacco esplosivo in rotazione in avanti, fino al punto poi di tornare alla posizione di guardia da cui sei partito, e il tutto eseguito con la massima rapiditÓ che possiedi. Riduci sempre di pi¨ il tempo di intervallo tra la “posizione ed esecuzione”. FacilitÓ, velocitÓ, staffetta. " ╚ impossibile essere sempre in uno stato di neutralitÓ in qualunque cosa incontriamo nella vita, ma ci saranno momenti in cui le circostanze ci spingeranno fuori dalla nostra zona neutra di pertinenza o ci verra’ richiesto di agire molto rapidamente. Ma il vero punto, e la vera capacita’, Ŕ come e quanto velocemente possiamo tornare sui nostri passi di partenza, e’ quello che risulta davvero importante, importante perche’ cosi ci si presenta la possibilita’ di riflettere su ci˛ che Ŕ successo con maggiore chiarezza. Se riconosci di essere il tipo che incontra da sempre difficolta’ nell’espletare movimenti veloci e precisi, ti occorrera’ sicuramente molto tempo per tornare alla tua base di partenza, e allora cio ‘che stiamo illustrando in questo articolo, conterra’ le corrette informazioni, nonche importanti consigli per te, da poter seguire anche nella tua vita da ora innanzi.
“Non essere teso, ma pronto; non pensare, ma non sognare; non impostato rigidamente, ma flessibile. Il tutto e’ essere totalmente e silenziosamente vivi, consapevoli e vigili, pronti a fronteggiare qualsiasi cosa possa accaderci, e affrontarla con la giusta e corretta mentalita’. "