HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno VI  Numero 12

DICEMBRE 2021


Bruce Lee e’ stato assassinato barbaramente
________________________________________________________________________


Qui sotto, in questo articolo, siamo in grado di mostrarvi tutti i dettagli della morte di Bruce Lee, dettagli di cui nemmeno noi eravamo a conoscenza fino ad oggi, e che non sono cose che stiamo inventando noi, ma che ci sono arrivate tramite la nostra redazione per mostrarli al nostro pubblico, e questa e’ una delle molte versioni sulla sua morte, ma noi pensiamo che forse, sia la piu’ probabile e veritiera:
Hong Kong, 20/07/1973:

blee2.jpg (16102 byte)

Per mezzo di questo giovane fotografo e reporter qui sopra ritratto, mentre assisteva inerme all’arrivo del cadavere di Bruce Lee all’ospedale di Hong Kong, furono scattate le diverse foto che mostrarono e mostrano ancora oggi lo stato pietoso in cui si trovava Bruce Lee al momento dell’arrivo all’obitorio dell’ospedale, in un primo momento, e dell’esecuzione dell’autopsia subito dopo, autopsia effettuata secondo il protocollo medico per capire come fossero veramente andate le cose. La prima foto che questo giovane reporter di nome Mark riusci’ a scattare, fu’ proprio direzionata sullo sterno e sul petto di Bruce, dove si evinse come primo particolare, un forte e grave coaugulo di sangue. Successivamente un’altra foto fu’ scattata nella parte inferiore sinistra del collo, alla sua base, dove iniziava l’attaccatura, dal busto in poi. Anche li, in quel preciso punto, si evincevano gravi tumefazioni, che salivano verso la gola, sul sopracciglio e nella parte laterale della testa, dal lato sinistro accanto all’orecchio. Il tutto ve lo documentiamo in questa foto scattata qui sotto, dove tutti i particolari piu’ importanti sono visti da molto vicino:

blee3.jpg (21666 byte)

Come si puo’ evincere dalla stessa foto, nella parti segnate dai cerchietti rossi, Bruce Lee presentava diverse ecchimosi, che appunto possiamo definire lividi o addirittura tumefazioni da urto. Inoltre il collo alla sua base, presentava segni di fortissimo gonfiore, come se avesse subito una forte rottura, o meglio, come se il collo stesso fosse stato spezzato di netto nella sua attaccatura. Arrivato in ospedale con codice death arrivals, chiaramente presentava gia’ a primo sguardo delle impressionanti chiazze di sangue nero raggrumato, che in foto non si notano, come da testimonianza dello stesso reporter, proprio perche’ probabilmente sono state rimosse prima che lo stesso foto-reporter scattasse la foto. Questo fatto, si ripeteva un po’ in tutte le parti del plesso solare, dalla vita in su’, ma anche questo fu’ raccontato a voce, ma al giovane fotografo non fu’ permesso di fotografare oltre il consentito, ed il consentito fu’ tutto quello che oggi ci e’ pervenuto riguardo questo materiale fotografico, che noi stiamo mettendo a vostra disposizione. Essendo parecchio impiastrato dal suo stesso sangue, Bruce Lee, come raccontato, fu’ lavato e pulito alla meno peggio, come si puo’ osservare guardando la stessa foto, e questa stessa pulizia, dovette essere eseguita per non dare a nessuno l’impressione che Bruce stesso, fosse stato massacrato a bastonate al volto, alla testa, e al collo. Chi ha eseguito l’autopsia, dovette fare in modo da non far trapelare assolutamente nulla, al di fuori dell’unica versione che fu’ data e che e’ da sempre il cavallo di battaglia della morte di Bruce Lee, cioe’ il decesso a causa di una pasticca di equagesic. Inoltre, da una successiva foto che posteremo qui sotto, possiamo notare come abbia perso del tutto l’occhio destro. Inoltre, eseguendo una attenta visione tramite attenta osservazione della foto, si puo’ facilmente notare come il volto si presenti pestato e maltrattato in quasi tutte le sue parti, tumefatto, per cui e’ visibilissima la schiacciatura dell’occhio stesso di Bruce, vistosamente osservabile in quanto molto piu’ chiuso rispetto all’altro. Sempre dalla foto, possiamo notare come dopo essere stato ripulito di tutto il sangue che era appiccicato sulla sua faccia, con pulizia effettuata con spugna inzuppata di acqua, gli stessi capelli si presentavano bagnati e inzuppati visibilmente, come se gli avessero immerso la testa in un catino d’acqua. Dopo essere stato ben sciacquato e ripulito con lo scopo di camuffare il piu’ possibile i segni di violenza da urto da legnate subiti da Bruce, infine fu’ impiastrato per bene con fard sulle guance e trucco femminile, costituiti da rossetto e altri metodi per colorare, sulle labbra e negli occhi. Tutto questo tracchigio, fu’ utilizzato per far sparire i segni di violenza subiti, e far mettere in risalto un caso tranquillo di morte naturale e non violenta. Qui sotto postiamo la foto:

blee4.jpg (21803 byte)

Questa foto e’ stata scattata quando fu’ deposto all’interno della bara, e gia’ qui possiamo notare come nel suo lato destro contrassegnato da una patina leggera opacata, che e’ stato evidenziato apposta per mettere in evidenza la tumefazione e lo schiacciamento dell’occhio, condizione visibile dalla parte esterna della palpebra destra di Bruce. Qui si puo’ notare che lo stesso occhio, e’ stato schiacciato verso l’interno, provocandone cosi’ la fuoriuscita dalla sua naturale orbita. Inoltre Il viso presenta diversi segni di escoriazioni, soprattutto nell’area sinistra del volto di Bruce, il lato inferiore e accanto il suo occhio sinistro. Il foto- reporter Mark, nello scattare le diverse foto sul volto spento di Bruce, riusci’ a notare che sul suo viso, nei suoi diversi punti, nel sopracciglio superiore e nell’osso temporale-occipitale, presentava delle anomalie che possiamo definire abrasioni, ecchimosi e gonfiore di queste ultime, che sono parti molto delicate, ma che alla fine dell’autopsia, furono camuffate ad arte da medici pagati apposta e che effettuarono diverse escamotage per nascondere al pubblico di Bruce Lee, alla sua famiglia e ai suoi seguaci e allievi, la causa vera della sua morte, avvenuta senza ombra di dubbio in modo violento.

blee5.jpg (30239 byte)

In questa foto a colori, si possono notare graffi e segni ancora visibili sul viso, dal suo lato basso, sotto l’occhio sinistro di Bruce, accanto alla sua bocca, lato sinistro superiore. Gli occhi, le gote e le labbra colorate, furono per cosi dire camuffate con cera da trucco femminile. Si deve sapere che il suo amico e produttore Raimond Chow, era a conoscenza di ogni cosa e fu’ di certo uno fra’ quelli che architetto’ tutto questo scempio, prova ne e’ il fatto che Bruce Lee essendo stato ucciso molto probabilmente a casa della sua amante Betty, fu’ anche il mandante dei sicari che lo aggredirono massacrandolo e uccidendolo senza pieta’. Prima di subire la fatale aggressione, fu’ data a Bruce una pillola per il suo mal di testa, che si dice da sempre essere l’Equagesic, e secondo molte testimonianze tra’ i tanti elementi della stessa triade, si tratto’ di una pillola con sostanze dannose per Bruce Lee, ma non tanto da ucciderlo subito, ma almeno renderlo quasi del tutto stordito. Si dice che fra’ i tanti che furono assoldati da Chow e da Lo Wei, alcuni di quelli, furono dei personaggi che Bruce stesso aveva picchiato e battuto sul set del suo ultimo film, e cha si presero il piacere di ucciderlo tutti insieme. Le bastonate in testa, in faccia, sul corpo, furono scagliate in modo efferato, e successivamente, sempre da fonti di testimoni, uno di loro lo afferro’ addirittura con una presa al collo e ne provoco’ la netta rottura. Ecco spiegato il motivo perche’ Betty stessa fece trascorrere molto tempo prima di chiamare i soccorsi. Poi chiamo’ Chow e lo avviso’ del fatto che Bruce si trovasse bello e morto in casa sua, e che non sapendo come comportarsi, lo prego’ di raggiungerla il piu’ in fretta possibile. Arrivato in casa di Betty, assodato che Betty fosse in buona fede e che anche lei fosse allo scuro di tutto il complotto, il sig. Chow stesso, si sbrigo’ a ripulire ogni traccia sospetta di sangue fuoriuscito dal corpo di Bruce Lee durante la colluttazione prima e l’uccisione poi, essendo avvenuta nella stessa stanza dove Bruce si trovava riversato ormai cadavere, fra’ il letto e il pavimento. Si dice anche che dopo alcuni giorni, dopo la sua morte, venne rinvenuta soltanto una delle due scarpe appartenenti a Bruce Lee. Forse, per la premura di ripulire tutto il piu’ presto possibile, ne fu’ lasciata una soltanto, in giro, ma per sbaglio. A questo punto, Chow si diede da fare il piu’ possibile per cercare di far sparire ogni possibile traccia che potesse far risalire ad una morte violenta per colluttazione. Qualcuno della triade, anni piu’ avanti, confesso’ che Chow avesse in odio Bruce Lee, soprattutto perche’ qualche tempo prima, lo steso Bruce lo scaravento’ con violenza con le spalle su di una porta o forse su un muro, con rabbia, accusandolo di avergli rubato una buona parte dei suoi soldi quando si trovavano in societa’ alla Golden Harvest, e lo invito’, se no guai a lui, a restituirgli i suoi soldi, e il piu’ in fretta possibile. Il Sig. Chow allora, per cio’ che aveva subito da parte di Bruce, e quindi per ripicca forse, o per una sua vendetta personale, appena lo vide riversato tra’ il letto e il pavimento, comincio’ a schiaffeggiare Bruce con tutta la forza possibile, ed anche piu’ volte e in modo ripetuto. Poi, dopo questa vendetta da vigliacco quale si dimostro’, finalmente si decise a chiamare i soccorsi. Un’ambulanza arrivo’ quasi tempestivamente, per venire a prendere il corpo del povero Bruce e portarlo in ospedale dopo aver cercato inutilmente di rianimarlo. Da quanto emerso in questo primo racconto, possiamo asserire che la storia della causa di morte addossata ad una pasticca di Equagesic, fu’ solo una farsa montata per sviare la verita’, che e’ quella che stiamo narrando in questo articolo, ma che non risulto’ la stessa versione che invece fu’ formulata nel referto medico ufficiale che era pervenuto al suo medico, il dott. Wu. Quest’ultimo si dovette contentare della non verita’ appresa sui falsi documenti refertati dopo l’autopsia. Alla fine di questa storia invece, possiamo dire che la morte di Bruce a casa della sua amante, avvenne con lui che si trovava mezzo tramortito per aver mischiato alcolici e mariuana, forse consumati in un momento di baldoria fatta insieme alla sua amante, e con in piu’ la somministrazione di un farmaco gia’ preparato apposta per nuocergli e per renderlo innocuo. Tutti i protagonisti di questo volgare omicidio, pare che fossero le stesse cinture nere che si vennero a trovare nei vari set di Enter the Dragon, dei i quali furono conosciuti, molti anni piu’ tardi, i loro nomi, che a loro volta furono nominati da alcuni personaggi delle triadi, e che indicarono come Lam Ching Ying, Bio Chang, e tanti altri, gli esecutori dell’uccisione di Bruce Lee, compreso il suo regista Lo Wei, col quale pare ebbe avuto anche con lui, qualche tempo prima, dei gravi litigi per motivi di interesse, sia economico che cinematografico, con la conseguente interruzione dei rapporti di lavoro e di amicizia fra’ loro due. Lo stesso Lo Wei, insieme a Raimond Chow e ad alcuni altri i quali avevano gia’ promesso vendetta a Bruce Lee, stanziarono una grossa somma di denaro che fu’ data a questi spietati Killer per fare in modo che uccidessero Bruce nel modo piu’ sicuro. Questi loschi e sporchi personaggi, durante questi ultimi 48 anni, si sono da sempre riufiutati di parlare alla stampa, ne’ mai rivelarono la verita’ ad alcuno, ma tennero per sempre un atteggiamento di innocenza ed estraneita’ ai fatti, avvenuti quella sera del lontano 20 luglio del ’73. Oggi, la maggior parte di questi individui assassini sono morti, solo Betty ting pey, fra’ tantissimi altri sospettati di quel turpe omicidio, e’ ancora in vita, ma come tutti gli altri, ha sempre mantenuto il silenzio e l’estraneita’ ai fatti. Il dott. Wu, venne a conoscenza della realta’ delle cose, perfino di come fosse avvenuto il decesso del suo assistito ed amico Bruce Lee. Non gli fu’ mai permesso di esaminare personalmente il corpo di Bruce Lee, proprio perche’ i medici pagati da Raimond Chow, che si incarico’ di tutto il losco fatto, glie lo impedirono. La moglie di Bruce, Linda, fu’ avvertita da Chow, e continuando a fingere vicinanza e amicizia, gli riferi’ che suo marito era stato vittima di uno shock anafilattico dovuto ad una pasticca di Equagesic e che a causa di questa, suo marito Bruce fosse prima entrato in coma profondo e poi deceduto. Chow non disse mai la verita’ a Linda. Forse solo dopo molti anni, Linda riusci a scoprire la verita’, e cioe’ che suo marito fosse stato assassinato barbaramente e a tradimento, da Chow e da tutti quei personaggi tirapiedi e invidiosi assassini dei quali Bruce era attorniato, ma che ha sempre snobbato. Noi crediamo di aver fatto un passo avanti finalmente nella scoperta della verita’, approfondire e divulgarla il piu’ possibile, anche se siamo consapevoli che questa potrebbe non essere l’unica verita’, pero’ sappiamo che e’ quella fra’ le tantissime azzardate, quella piu’ probabile, e che da poco e’ in circolazione. Naturalmente, tutti i fatti narrati in questo articolo, non sono di nostra invenzione, ci mancherebbe altro, e non sono casuali, ma sono il frutto di continue ricerche storiche e di informazioni che giungendo alla nostra redazione, dopo un accurato ed approfondito esame, abbiamo deciso di mettere a vostra disposizione per portare sempre di piu’ alla luce ogni fatto ed ogni particolare possibile che puo’ permetterci di chiarire ogni cosa sulla vita e sulla morte del personaggio Bruce Lee. Noi cercheremo sempre di non nascondere nulla, ne’ tantomeno travisare quella che potrebbe rappresentare una possibile verita’, che stiamo presentando al nostro pubblico desideroso di conoscere, come anche noi, sotto ogni sua piu’ svariata forma, una verita’, ahime’, che se fosse vera, sarebbe solo ed esclusivamente raccapricciante.