pubbli6.gif (12403 byte)

HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 01

GENNAIO 2018


La sconfitta, e’ solo uno stato mentale
________________________________________________________________________

La sconfitta è uno stato mentale; nessuno è davvero sconfitto finché cio’ non è stato accettato come realtà vera. Per me, la sconfitta, pure sia in qualsiasi cosa, è solo temporanea, e la sua punizione non è che uno stimolo in piu’ per esercitare un maggiore sforzo al fine cosi’ di poter raggiungere il mio obiettivo finale. La sconfitta mi ha semplicemente mostrato cosa non e’ andato nel mio modo di fare, di esprimermi. La sconfitta non e’ altro che un magnifico percorso che portera’ al successo e alla verità ". Bruce definisce la sconfitta non come un errore o un fallimento, ma come un atteggiamento di rinuncia o un atteggiamento a carattere depressivo, una perdita di energia. Siamo tutti abbattuti e stiamo male quando le cose non vanno per il verso giusto. È importante capire i tuoi sentimenti ed elaborare un progetto nuovo per cercare di superare quel fallimento, ma non potremo a lungo dimorare lì. Il fallimento è solo temporaneo e se lo accetterai passivamente, quella sconfitta entrera’ a far parte di te, cosicche’ rimarrai abbattuto invece di rialzarti. Devi accettare la sconfitta per essere veramente sconfitto. Quando soffri di depressione, ti può essere più difficile tornare indietro, dopo che ti sei lasciato abbattere dalla vita stessa. Lavorare attraverso un sentimento di sconfitta può essere molto piu’ amaro che decidere di rimanere abbattuto. La risposta ai tuoi problemi si trova all'interno del problema stesso. Che cosa stai cercando di fare al riguardo? Perché non sei riuscito a trovare un rimedio immediato? C’era qualcosa che era in tuo potere fare per controllare una qualche situazione controllare e adesso per la tua negligenza e’ fuori dal tuo stesso controllo? Cosa hai imparato da questo? Quando qualcosa va’ storto, se sei disposto a immergerti in profondità nel tuo problema ed essere onesto e sincero con te stesso, avrai una risposta su come potrai risolvere il problema o aggirarlo. Se ti sembra di ripetere continuamente lo stesso errore o fallimento, potresti non riuscire piu’ a capire dove stai sbagliando. Anche se non riesci a tenere sotto controllo un qualcosa che ti sta’ capitando di veramente brutto, puoi almeno provare a dominarti non reagendo su di esso. Non concentrarti su quello che ti succede, ma concentrati su come puoi reagire a cio’ che sta’ succedendo. "Ricorda, amico mio, non è cio’ qui e ora che conta, ma è come reagisci a tale fenomeno. Sara’ la tua mente a stabilire quale sara’ Il tuo atteggiamento e in fine essa determinera’ ciò che vorrai creare: o un trampolino o un ostacolo. " Può essere incredibilmente frustrante assistere ad un tuo fallimento quando hai investito del tempo prezioso ed energia in un qualsiasi sforzo, e poi qualcosa non determinante dalla tua volonta’ lo fara’ svanire. Potresti anche aver capito, al momento del fallimento, che non valeva la pena raccogliere tutti i tuoi sforzi per quella data cosa e aver buttato pure il tempo per averla realizzarla, ma potrai decidere tu stesso come reagire a quel fallimento. Cos'hai imparato da questa esperienza? Puoi provare a creare un approccio diverso per la tua impresa? Cosa ti potra’ succedere se dovessi adottare una nuova visione della situazione? "Metti tutti insieme i diversi frammenti del sogno che vuoi realizzare e riapri queste parti frammentate; riappropriati del tuo potenziale nascosto in quel tuo sogno. " Ogni volta che siamo sconfitti in qualsivoglia modo, è perché stiamo lavorando verso la realizzazione di quel dato sogno. Quando abbiamo fallito, siamo portati a pensare che tutti i nostri sforzi saranno stati inutili, ma all’origine origine esisteva gia’ un'eccitazione nel nostro sogno. Raccogli tutti i pezzi dei tuoi sogni e ricostruiscili uno ad uno. Concentrati sui vari pezzi di cui eri entusiasta e portali con te nel tuo lungo viaggio. È facile concentrarsi sulle perdite e sulla difficoltà. Invece cerca di concentrarti sulle parti del viaggio che ti stanno dando gioia, soddisfazione ed energia. "Non è davvero grave essere insultati e sbeffeggiati da altre persone. L'importante è chiedersi sempre, quando accade cio’, "Perché sono stato abbattuto?" Se una persona può arrivare a riflettere in questo modo, allora c'è speranza per questa persona. " Devi indagare sul motivo per cui sei stato abbattuto ed essere in grado di capire i motivi che ne’ hanno generato il caso. Se sei aperto mentalmente alla crescita, allora sai che ci sono cose che puoi fare meglio con una mentalita’ aperta a qualsiasi cosa. La sconfitta educa e conduce alla verità. Pensa alla sconfitta come ad una tua insegnante di vita invece che vederla come ad un nemico. "Non è quello che succede o è successo che determina un fallimento, ma ciò che vi è nel cuore dell'uomo che lo determinera’. Nessun uomo è sconfitto per sempre, a meno che non sia scoraggiato. Non lasciare che il fallimento ti spezzi il cuore, cerca invece di trovare uina continua relazione con la lezione che hai appena imparato. "Perché aggiungere ulteriore tensione delle emozioni o del pensiero negativo ad una data situazione, che è in realtà non e’ altro che un momento passeggero? Fai ciò che ti sembra piu’ saggio da fare, dimentica il resto e continua per la tua strada ". Non fermarti per sempre nella negatività del fallimento. Il pungiglione velenoso della sconfitta non e’ altro che una vigorosa sveglia per te; non dovra’ essere una condanna a vita. Ci sono grandi crisi e tragedie che capitano a tutti noi nelle nostre vite, e che dobbiamo affrontare. Non essere ne’ pignolo ne’ ottimista durante una tragedia, è naturale che si crei una grande lotta emotiva. È dura, ma in quelle crisi ci sono dei filoni di crescita e grandi possibilita’ con le quali puoi iniziare a lavorare se questo è un luogo da cui vuoi uscire. Se puoi rimanere presente nel momento della tragedia o della crisi, allora non ogni momento è un momento orribile. Quando il fratello di Shannon, Brandon morì, nella famiglia Lee si trovavano tutti in uno stato di shock e dolore, ma anche durante questa tragedia ci furono momenti in cui avrebbero riso. Raccontavano storie su di lui e ridevano di quello che era, un pazzo giocherellone, scherzoso e amico di tutti. In quei momenti in cui si sta’ creando gentilezza o gioia, prendili e tienili attaccati forte a te quei momenti. Potresti trovarti nel bel mezzo di un problema più grande, ma se vuoi rimanere presente nel momento, pensa che esistono anche dei bei momenti. Quando Bruce Lee arrivo’ ad Hollywood, gli fu ripetuto più volte che era uno sporco Cinese e che non era abbastanza bravo da diventare un personaggio importante, anche perche’ veniva giudicato per il colore della sua pelle, piuttosto che per il suo talento naturale. Avrebbe potuto pensare: “se tutti mi accusano di questo, allora vuol dire che e’ vero”. Ma Bruce credeva in immensamente in se’ stesso e si conosceva benissimo. Ciò che l'establishment hollywoodiano stava dicendo a Bruce, era solo la mentalità ristretta di alcune persone in particolare, e per fortuna non rappresentava il parere del vero pubblico in generale. Non appena Bruce è andato in un altro paese, è diventato un uomo di primo piano. A volte devi essere disposto a cambiare quartiere o citta’, o vedere di trovare delle nuove situazioni, per realizzare appieno i propri sogni. "La conoscenza del nostro essere non è tanto diverso dalla combinazione di una cassaforte, un giro della manopola avvolte sblocca la cassaforte. Ogni avanzamento o ritirata, altro non è che un passo verso i propri obiettivi. "A volte puoi ricevere una cosa buona che ti spinge in avanti, e poi una cosa negativa che ti riporta indietro. Non lasciarti coinvolgere dalla piccola immagine, concentrati invece su come ti stai muovendo nella giusta direzione verso la realizzazione del tuo sogno. "Sii flessibile. Quando l'uomo vive, è dolce e flessibile; quando è morto, diventa rigido. La flessibilità è vita; la rigidità è la morte, che si parli del proprio corpo, della propria mente o del proprio spirito. "Ad ogni avversità, arriva una nuova benedizione, perché uno shock puo’ fungere da promemoria per se stessi, al fine di non diventare stantii e schiavi della routine quotidiana. "