pubbli6.gif (12403 byte)

HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno III  Numero 01

GENNAIO 2018


L’editoriale
________________________________________________________________________

Cari amici lettori, anche un altro anno e’ volato via, e volevamo dirvi che vi siamo grati per averci seguiti e tenuto compagnia per quasi due anni, periodo di tempo che e’ intercorso da quando il nostro primo numero e’ uscito per la prima volta, cioe’ a Marzo del 2016. Anche in questo nuovo numero, ci abbiamo messo passione e impegno come in tutti i mesi precedenti, ma in questo numero, in modo particolare, abbiamo voluto mostrarvi molto di piu’, pubblicando delle notizie molto piu’ approfondite sul carattere del nostro maestro Bruce Lee, cercando in tutti i modi di farvelo conoscere molto piu’ profondamente di quanto siate gia’ abituati a conoscerlo, cioe’ non solo come un semplice maestro di un’arte chiaccherata e discussa da tutti, ma ahime’, ancora oggi poco conosciuta da come si dovrebbe, avendo creato suo malgrado, una marea di scuole che professano di essere scuole di Bruce Lee, ma che non hanno mai parlato di lui in modo profondo o per come si dovrebbe, lasciandone trasparire solo il lato tecnico o marziale che dir si voglia, quel lato che il nostro maestro ha tralasciato di parecchio negli ultimi due anni della sua esistenza, donandoci un tocco nuovo e del tutto privo di appartenenza specifica a questa o a quella scuola, istituto organizzazione o qualsiasi altra cosa che non sia conforme al reale e vero desiderio del nostro stesso maestro. Il desiderio di Bruce Lee, era invece quello di organizzare e portare avanti la pace fra’ scuole e fra’ istruttori, cercando di dare l’esempio a noi tutti e insegnandoci che la via del Jeet Kune Do, e’ una via aperta a chiunque fosse in grado di sostenerla e portarla avanti, senza particolarita’ per nessuno e cercando anzi di impedire che questa splendida arte, diventasse monopolio solo per alcuni. Negli articoli di questo mese, troverete il lato prettamente spirituale ed altruista di un personaggio che ha trasformato la morta via della vecchia mentalita’ marziale, in una nuova via di liberazione dalle vecchie mentalita’ e dagli stili vetusti, condizionati ancora oggi da menti malate e non idonee per portare avanti un cosi grande, importante e oseremo dire arduo compito di espandere la verita’ marziale di un uomo che ha dato la vita perche’ si realizzasse questa missione, e spetta a noi professori e studiosi di tale materia, fare in modo che tutti gli artisti marziali e praticanti del mondo, possano conoscere e scoprire la verita’ vera sull’arte e sull’operato, filosofico, spirituale e marziale, del piu’ grande maestro, umanista e filosofo di tutti i tempi. Non vogliamo aggiungere altro, perche’ desideriamo che voi stessi lettori possiate rendervi conto da soli, leggendo e osservando quanta profondita’ e quanta maestosita’ si cela dietro a cio’ che tutti chiamano Jeet Kune Do, ma che in fondo, ancora tantissimi, ne sconoscono i veri contenuti e guardano da sempre solo la punta di questo immenso Iceberg nascosto. Ricordatevi di cio’ che il nostro maestro disse al riguardo: “non il dito, ma cio’ che esso indica, altrimenti perderete tutta la bellezza e la celestialita’ della scena”. Buona lettura a tutti.