HOME PAGE

                           Direttore Sifu Alessandro Costantino        Anno IV  Numero 04

APRILE 2019


Consigli di Bruce Lee sulla On Guard Position
________________________________________________________________________

La posizione "On Guard" è ciò che Bruce Lee ha definito la posizione di massimo riposo nel JKD. Questa è la posizione ottimale(posizione neutra del JKD) da cui tutti i movimenti possibili possono scaturire. La posizione On Guard position, può essere usata come metafora per avere la giusta posizione e orientamento anche nella vita. Con questa posizione sei pronto per iniziare ogni cosa, persino cio' che Bruce Lee definiva, il movimento nella tua vita. L'atteggiamento di Bruce Lee in On Guard Position, consisteva nel mantenere una posiszione assolutamente forte in maniera laterale. Egli, mostrando questo suo nuovo e rivoluzionario modo di mantenere la guardia, intendeva spiegare che la parte migliore di ogni individuo praticante, sarebbe dovuta risultare quanto piu' vicina possibile al proprio opponente, cosicche' da realizare la sua arma più forte e migliore dal lato avanzato. Tale posizione, doveva risultare naturale al massimo, con il passo e la gamba destra in avanti, e mantenendo il suo piede posteriore con tallone sollevato sulla punta, dando l'idea di essere come un "serpente attorcigliato, pronto a scattare". "La posizione di guardia avanzata(On guard position), è quella posizione più favorevole all'esecuzione meccanica di tutte le tecniche e abilità proprie totali. Permette un rilassamento completo in entrambe le due gambe, e creando una tensione più pronta e favorevole, consente ad ogni nuovo movimento che il praticante vorra' effettuare, dei tempi di reazione molto istantanei e rapidi. La posizione di guardia deve altresi contenere una posizione di "atteggiamento spirituale profondo ed adeguato". Bruce riteneva che in questa specifica posizione, per come l'aveva studiata e concepita, rispetto alle passate sperimentazioni piu' vetuste e tradizionali, avvenisse una più favorevole e precisa esecuzione dell'azione. Quale potrebbe essere mai la posizione giusta per voi, che puo' facilmente donarvi una corretta sensazione di centralità, conoscenza e sicurezza, che vi permetterebbe addirittura di attraversare la vostra vita con la massima facilità e potenza? Il modo in cui ci troviamo e ci muoviamo fisicamente in questo mondo, proietta e trasmette l'esatta copia di cio' che siamo veramente, di cosa siano le nostre idee e le nostre menti spirituali. Il nostro corpo è l'esatta espressione del nostro spirito. Una corretta On Guard Position, non e' altro che "Una semplice ed efficace organizzazione di noi stessi, sia mentalmente che fisicamente". Cosa ti occorrerà per essere organizzato nella tua mente e nel tuo corpo in modo che tu possa spostarti più facilmente nella tua vita, come nella tua posizione naturale pronta per combattere? "L'equilibrio, è il fattore più importante da tenere presente se si vuole rimanere in modo piu' che corretto in posizione di guardia". "La posizione che dovrete adottare, dovrebbe essere quella che dovreste riuscire trovare per raggiungere in modo facile e naturale una corretta postura rilassata, escludendo completamente la tensione e la forza applicata, e dovra' essere unita alla fluidità di movimento in ogni momento." Ci vuole un sacco di lavoro autonomo, auto-scoperta e pratica per capire qual è la proria posizione piu' corretta, in modo da agire immediatamente, guanda sara' il momento, in modo pronto ed esplosivo. "Per realizzare e mantenere una corretta postura, bisognera' realizzare una giusta ed equilibrata organizzazione interna che possa risultare efficace, non soltanto per il corpo, ma anche per la mente; cio' può essere raggiunto solo con una pratica assidua, lunga e ben disciplinata". Non importa quanto sia perfetta ed elegante vista ad occhio, o quanta performance possa trasmettere esternamente, ma se non si e' in armonia con se' stessi, se non si e' compresa e assimilata in modo corretto il concetto di assoluta liberta' e spontaneita' che proviene soltanto da dentro del SE', allora non si raggiungera' la corretta armonia richiesta e il giusto equilibrio con il proprio spirito, e allora si materializzera' il sentirsi impoveriti e abbattuti. Bisogna profondere un grande sforzo per mantenere viva quotidianamente una certa performance. Sappiate che "Il posizionamento che noi manteniamo come fondamentale, non è altro che il fondamento". Ma la mia domanda a voi e': qual è il vostro fondamento? Dov'è si trova, chiamiamolo cosi, il vostro set point per da dove iniziare, fino a dove fermarsi? Potreste iniziare a comprenderlo cominciando con l'esaminare le vostre giornate, da come iniziano fino a quando finiscono. "Praticate l'esplosione istantanea dalla neutralità e mantienete sempre la neutralità del vostro impegno, il tutto racchiuso in un flusso fluido e costante". "Esercitati costantemente ad applicare tutti gli strumenti dalla posizione di guardia iniziale, partendo esplosivamente da li, fino a ritornare alla posizione di guardia da cui siete partiti con tutta la rapidità possibile. Accorciate al massimo il tempo tra' la posizione e l'esecuzione sempre di più. Facilità, velocità, relè. "È impossibile poter rimanere in uno stato di neutralità molto a lungo, pur incontrando qualsiasi cosa nella nostra vita, ci saranno momenti in cui le circostanze ci metteranno fuori dalla nostra zona neutrale o ci verra' richiesto di agire rapidamente. Ma quanto potremo piu' velocemente ritornare alla nostra Stance(base neutrale), e molto meglio sara' per noi, per poter riflettere piu' facimente su ciò che è accaduto o ci sta' per accadere, con maggiore chiarezza e serenita'. Se vi ci vorra' troppo tempo per tornare alle vostre fondamenta naturali, allora queste che vi sto' indicando, potranno risultarvi informazioni importanti, che potrete utilizzare a vostro piacimento. "Non siate mai tesi, ma pronti; non pensate, ma non dovrete nemmeno sognare; non siate rigidi, ma assolutamente fluidi e flessibili. Siate completamente vivi ma nello stesso tempo silenziosi, consapevoli e vigili; siate sempre pronti per qualunque cosa possa venire. "Infine vi dico: non fatevi beccare in una lizza, perche' allora il vostro allenamento non e' perfetto, e il vostro spirito si e' smarrito nell'andare a cercare cio' che e' impossibile da trovare e realizzare".